Flash dal campo…

Flash dal campo…

Nemmeno il tempo di metabolizzare la sconfitta rimediata a Padova ieri sera che gli azzurri sono tornati in campo quest’oggi per iniziare a preparare il match di sabato prossimo, in casa contro il Brescia.   Un allenamento che ha visto, come sempre accade quando si torna in campo all’indo

Commenta per primo!

Nemmeno il tempo di metabolizzare la sconfitta rimediata a Padova ieri sera che gli azzurri sono tornati in campo quest’oggi per iniziare a preparare il match di sabato prossimo, in casa contro il Brescia.   Un allenamento che ha visto, come sempre accade quando si torna in campo all’indomani della partita ufficiale, coloro che hanno giocato la partita fare una seduta soft, di defaticamento. Il resto del gruppo invece è stato messo maggiormente sotto torchio ed ha effettuato un allenamento atletico e tattico già da metà settimana, anche perchè, lo ricordiamo, adeso Sarri ed il suo staff hanno soltanto altre due sedute a disposizione per cercare di preparare al meglio la squadra in una partita che sarà veramente un crocevia, volenti o nolenti. Ovviamente, anche per il fatto che non tutti hanno svolto lo stesso tipo di seduta, non sono state date indicazioni di nessun genere, soprattutto (quella che adesso incuriosisce di più) quella legata al modulo che Sarri vorrà mandare in campo, visto che, nonostante il suo credo sia quello che ha mostrato fin d’ora, da più campane stanno arrviando consigli (giusto che il mister però faccia di suo) su una possibile variazione tattica.   La seduta di oggi era attesa da molti perchè questo doveva essere il giorno del rientro in gruppo di Ciccio Tavano, e cosi è stato. Tavano si è unito da subito ai compagni, quelli ovviamente che non hanno giocato ieri, ed ha preso parte a tutta la seduta. Le impressioni sono buone anche se è visibile il fatto che la condizione sia di uno che ha pochi allenamenti alle spalle, ma con il Brescia, salvo sorprese negative, sarà tra i convocati per un posto in panchina. Si è rivisto anche Levan, un Levan che in questi giorni ha perso un po’ di tono ed un po’ di peso. Il georgiano, cosi come Tavano ha fatto vedere di essere già li con la testa e con la voglia, ma non sembra in condizione per poter essere degli undici, vedremo nelle prossime giornate come il mister lo impiegherà e se potrà almeno essere tra i convocati per il ritiro pregara. Ai soliti lungo degenti oggi si è unito nell’infermeria azzurra il difensore Laurini, uscito malconcio ieri dall’Euganeo. E’ presto per capire l’entità del danno ma difficilmente sarà recuperabile per sabato.   Domani squadra in campo nel pomeriggio.   Ni. Raf.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy