Flash dal campo

Flash dal campo

La squadra è scesa in campo nel pomeriggio per una seduta di allenamento in questa settimana di ripresa dopo quella di stop forzato.   Allenamento intenso anche quello di oggi, con mister Sarri che ha fatto svolgere una bella partitella tattica con due squadre mischiate che hanno però adottato

Commenta per primo!

La squadra è scesa in campo nel pomeriggio per una seduta di allenamento in questa settimana di ripresa dopo quella di stop forzato.   Allenamento intenso anche quello di oggi, con mister Sarri che ha fatto svolgere una bella partitella tattica con due squadre mischiate che hanno però adottato lo stesso modulo, ovvero quel 4-3-1-2 che ha praticamente cambiato le sorti del campionato in corso. Non vengono date particolari indicazioni alla squadra vista la lontananza del match di campionato e lo staff tecnico a grosse linee fa ripetere quelle stesse esercitazioni viste sul finale di anno. La squadra sembra stare davvero bene, anche in termini di rapidità, la settimana di stop non sembra davvero avere influito in qualche modo. Sotto osservazione quei giocatori il cui recupero è prossimo, su tutti Mori e Coralli. Il Cobra, che sabato andrà a giocare con la Primavera, palesa un stato di forma interessante, ma ancor più importante è lo stato mentale, giocando con quella rabbia agonistica di chi ha voglia di mangiarsi il pallone. Anche Mori è in crescita e potrebbe giocarsi la prima convocazione nella prossima gara. Si  allenato molto serenamente, e bene, anche Riccardo Saponara, che mentre svolgeva la seduta di allenamento, a 350 km aveva il suo destino che stava prendendo una strada davvero importante   Oltre ai lungodegenti erano assenti i georgiani, Cristiano, Bassi e Cori.   La squadra domani lavorerà in una doppia seduta, cosa che si repeterà anche venerdi, mentre sabato (al contrario di quanto uscito in prima istanza) ci sarà una giornata di riposo da aggiungere a quella di domenica.   To. Che.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy