Gallozzi torna a Padova e dice: “Mi ripeterò”

Gallozzi torna a Padova e dice: “Mi ripeterò”

Nella giornata che ha visto l’ufficialità di Sarri sulla panchina azzurra, e che per il momento (con la società adesso impegnata a pianificare alcune cose logistiche) è avara di altre notizie, abbiamo scovato sul web un intervista rilasciata dall’ormai ex Marco Gallozzi al portale ” playermenegme

Commenta per primo!

Nella giornata che ha visto l’ufficialità di Sarri sulla panchina azzurra, e che per il momento (con la società adesso impegnata a pianificare alcune cose logistiche) è avara di altre notizie, abbiamo scovato sul web un intervista rilasciata dall’ormai ex Marco Gallozzi al portale ” playermenegment.eu”, che parla da neo giocatore del Padova. Squadra nella quale torna dopo aver militato nella stagione 2010-11.   Padova, Chievo, Empoli, ancora Padova. Dove ti eri fatto notare con Calori e dove eri maturato tantissimo, vivendo una stagione da protagonista. L’obiettivo è ripeterla? “Sì, senza dubbio. Voglio riuscire ad esprimermi nuovamente a quei livelli, e magari fare anche di più. L’obiettivo è quello di migliorarmi. Ho un bellissimo ricordo di quella stagione, avevo trovato un’ottima continuità e per questo ho sempre ringraziato il mister. Mi ero trovato benissimo con la società, con tutto l’ambiente, con la piazza di Padova e con i suoi tifosi”.   Stai facendo importanti progressi nel tuo percorso di recupero. Quando sarai abile e arruolato pienamente per il nuovo mister Pea? “Per l’inizio del ritiro sarò prontissimo e perfettamente ristabilito. Già adesso sto bene, il tallone va molto meglio e sto concludendo il percorso riabilitativo: fino a quando inizierà la preparazione proseguirò con i lavori sul campo, in piscina e in palestra. E con la palla piano piano ho già ricominciato. Per il via della stagione ci sarò, insomma”.   Se dovessi esprimere un desiderio per il prossimo anno, quale sarebbe? “Quello di trovare nuovamente tanta continuità, di giocare e di divertirmi. L’ultima è stata un’annata un po’ particolare, complice lo stop. Ma ora sono carichissimo e super motivato: non vedo l’ora di mettermi a disposizione del nuovo allenatore e della squadra e tornare a dimostrare il mio valore come nelle precedenti stagioni”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy