Giocati due recuperi: clamoroso l’Albinoleffe

Giocati due recuperi: clamoroso l’Albinoleffe

IL SIENA SUPERFORTUNATO: FA GOL DI SCHIENA CON MARRONE… (che neanche si era accorto del pallone)   Qualcuno potrebbe iniziare a pensare che “battere l’Empoli significa baciare la fortuna”. Lo possono pensare a Livorno dove da quando hanno battuto gli azzurri non hanno mai perso, il Sassuolo al se

IL SIENA SUPERFORTUNATO: FA GOL DI SCHIENA CON MARRONE… (che neanche si era accorto del pallone)

 

Qualcuno potrebbe iniziare a pensare che “battere l’Empoli significa baciare la fortuna”. Lo possono pensare a Livorno dove da quando hanno battuto gli azzurri non hanno mai perso, il Sassuolo al secondo risultato utile consecutivo e che ha lasciato l’ultimo posto… e adesso anche l’Albinoleffe capace, dopo il 2-0 sugli azzurri, di andare a vincere il recupero della 17a giornata al “Granillo” di Reggio Calabria.

 

Risultato finale 2-1 per la squadra di Mondonico che adesso passa a quota 22, non molto distante dalla zona Play Off e a soli tre punti dall’Empoli di Aglietti.

 

REGGINA – ALBINOLEFFE 1-2

Al 17′ del primo tempo azione in solitario di Foglio che poi serve in area di rigore Girasole che supera il portiere calabrese per l’1-0 ospite. Primo tempo che finisce 1-0 per l’Albinoleffe. Nella ripresa al 27′ gran gol di Acerbi su calcio di punizione (sinistro letale, ndr) e pareggio della Reggina.

Ma la doccia fredda per gli amaranto arriva a due minuti dal termine con un gran gol di Previtali dal limite dell’area di rigore: un destro che lascia senza scampo il portiere Puggioni. Reggina che resta ferma a quota 28 punti.

 

Giocato poi anche l’altro recupero, quello della 14a giornata, tra Vicenza e Siena. Finisce 2-2 con il Vicenza due volte in vantaggio e il Siena che sempre nei minuti finali di tempo acciuffa il pareggio.

 

VICENZA – SIENA 2-2

Al 25′ del primo tempo Vicenza in vantaggio con Schiavi che, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, batte il portiere dei senesi piazzando il pallone sul palo più lontano.

A due dal termine della prima frazione di gioco arriva il pareggio bianconero con una rasoiata di Sestu dal limite dell’area di rigore.

 

Nella ripresa ancora un buon Vicenza che scalda i propri tifosi nel gelo del Menti. Al 26′ i padroni di casa tornano di nuovo in vantaggio con un gran gol di Misuraca. L’attaccante del Vicenza approfitta di una corta respinta di Coppola e piazza il pallone in rete con uno splendido pallonetto.

 

Quando ormai tutti pensano che il Vicenza sia riuscito a piegare il quotato Siena arriva il pareggio della squadra di Conte con l’ex juventino Marrone.

Ed è un gol più che fortunoso. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla destra il pallone colpisce fortuitamente la schiena di Marrone. Il pallone finisce beffardamente in porta alle spalle dell’incolpevole estremo difensore vicentino Russo.

Il Vicenza stacca l’Empoli e sale a quota 26 punti, il Siena torna secondo solitario a 34 punti.

 

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy