Gli occhi scaligeri su Musacci

Gli occhi scaligeri su Musacci

Il tecnico della neopromossa Verona, Mandorlini, lo ha praticamente sbandierato ai quattro venti. La sua squadra, come accaduto a molte in passato, proverà il doppio salto e giocherà per un campionato importante e di vertice.   In quest’ottica i dirigenti scaligeri stanno lavorando, su indica

Commenta per primo!

Il tecnico della neopromossa Verona, Mandorlini, lo ha praticamente sbandierato ai quattro venti. La sua squadra, come accaduto a molte in passato, proverà il doppio salto e giocherà per un campionato importante e di vertice.   In quest’ottica i dirigenti scaligeri stanno lavorando, su indicazione dell’allenatore, in varie direzioni per consegnare al suo mister ed alla loro gente una squadra la più competitiva possibile. In un’intervista rilasciata ieri ad alcuni colleghi veneti, tra i tanti, Mandorlini si sarebbe fatto scappare il nome di Musacci, indicandolo come uno dei centrocampisti più forti per la cadetteria, pronto anch’egli per il salto di qualità verso la serie A.   A detta dell’ex allenatore di Sassuolo e Cluji, il centrocampista viareggino potrebbe rinforzare un reparto già di per se pronto per affrontare al meglio la serie B, ma Musacci, con grandi visuale di gioco e piedi fatati (parole a detta dei nostri collegi uscite dalla bocca di Mandorlini) sarebbe indubbiamente un’arma in più.   Gianluca Musacci, classe 1987, è uno di quei giocatori che la maglia azzurra l’hanno ben cucita addosso, da sempre nell’Empoli salvo la parentesi del campionato 2007-08 in cui fu mandato a farsi le ossa in prestito alla Massese. Ma il giocatore, in tempi non sospetti, aveva già dichiarato che il rapporto con l’Empoli era alla fine, niente di grave, solo la voglia di migrare in altri lidi, possibilmente nel massimo campionato. Quella di Verona potrebbe essere una grande possibilità, giocando davanti ad un grande pubblico con una società ambiziosa di tornare nel grande calcio, anche se non facendo da subito la serie A.   Per dovere di cronaca sottolineiamo che tale informazione arriva da Verona e che sia il giocatore sia la società azzurra (pronta eventualmente a valutare varie offerte) non hanno ricevuto la ben che minima informazione. Vedremo con l’inizio del mercato, fissato per il 1° Luglio, se si tratterà di gossip o di reale interesse.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy