Good Morning Empoli !

Good Morning Empoli !

di Alessio Cocchi   Ieri sera, inutile dirlo, è stato vissuto qualcosa di increbile, di magico. Si fa davvero fatica, anche all’indomani, a rendersi conto che tutto questo è stato solo per la salvezza in B, perchè ieri, e non crediamo di dire eresie, le emozioni provate non sono state infe

Commenta per primo!

di Alessio Cocchi   Ieri sera, inutile dirlo, è stato vissuto qualcosa di increbile, di magico. Si fa davvero fatica, anche all’indomani, a rendersi conto che tutto questo è stato solo per la salvezza in B, perchè ieri, e non crediamo di dire eresie, le emozioni provate non sono state inferiori da quelle che possono aver sentito quelli del Chelsea nell’ alzare la Coppa Campioni. Abbiamo avuto la fortuna di poter correre, al fischio finale, sotto la maratona assieme ai calciatori, ecco, quella sarà un immagine che difficilmente le nostre menti potranno cancellare. Per uno come me, ma come tutto lo staff di PE, che dalla maratona viene, poter vedere questo muro azzurro, in festa, con sotto tutta la squadra in lacrime, è stato un qualcosa di un’emozione unica. Da lunedi o martedi, con calma e razionalità analizzaremo bene la stagione che se n’è appena andata, ma adesso, ancora un po’ ce la vogliamo godere, tenendoci ben strette le cose che ieri sera abbiamo vissuto, a partire dalla grande, grandissima risposta della gente di Empoli, che si è fatta sentire e senza mai perdersi d’animo ha trascinato la squadra verso un qualcosa che ad un certo punto pareva impossibile Una maratona che non ha mai mollato, e sotto 2-0, a differenza di qualcuno che se n’è andato per driblare possibili strascichi, ha sostenuto a viso aperto l’Empoli. E credete che se chi scrive, vi dice che al secondo gol di Paolucci le lacrime stavano scendendo dagli occhi come ad un bimbo quando perde il suo più prezioso giocattolo. Per quanto successo ieri, va detto un grazie ragazzi, squadra e pubblico e vi vogliamo mostrare alcune foto, significative, della grande gioia esplosa al termine del match, in questa breve carrellata realizzata dal nostro Massimiliamo Ciabattini.                                                                                                                    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy