I Più e i Meno di Genoa-Empoli

I Più e i Meno di Genoa-Empoli

Si riparte dal prossimo impegno, che vedrà opposto l’Empoli al Genoa di Gasperini. La squadra azzurra, purtroppo, viene da una serie poco fortunata di tre sconfitte consecutive e proverà a riconquistare punti al cospetto di una compagine, quella rossoblù, alla ricerca di punti salvezza. Non sarà

Commenta per primo!

empoli-genoa (13)Si riparte dal prossimo impegno, che vedrà opposto l’Empoli al Genoa di Gasperini. La squadra azzurra, purtroppo, viene da una serie poco fortunata di tre sconfitte consecutive e proverà a riconquistare punti al cospetto di una compagine, quella rossoblù, alla ricerca di punti salvezza. Non sarà un match facile, come tutti quelli storicamente giocati a Marassi. Vi presentiamo anche questa settimana, come facciamo abitualmente, i Più e i Meno di questa prossima sfida, partendo dalle cose a cui prestare più attenzione:   1) IL MOMENTO NO DELLA SQUADRA AZZURRA Vuoi per la mancanza di punti – giova ricordare che l’Empoli non ha ancora vinto nel girone di ritorno – vuoi per il nervosismo che è sembrato serpeggiare in alcuni singoli, gli uomini di Giampaolo non stanno vivendo un momento felicissimo. È vero che la Roma ha giocato da grande squadra, ma gli azzurri sono sembrati meno brillanti che in altre occasioni.   2) GENOA IMBATTUTA IN CASA NEL GIRONE DI RITORNO La squadra rossoblù è in serie positiva da quattro turni in casa: due vittorie (contro Palermo e Udinese) e due pareggi (contro Fiorentina e Lazio), con ben sei reti segnate e una sola subìta. L’undici di Gasperini è temibile soprattutto al Ferraris, dove ha collezionato ben sei successi sui sette totali.   3) LA FISIONOMIA DEL GENOA Il Genoa è una squadra pericolosa, dicevamo, soprattutto in casa. Dal punto di vista tattico sa sfruttare bene la spinta del suo “caldo” pubblico e può utilizzare calciatori sia fisici che tecnici, che come caratteristiche possono mettere in difficoltà la retroguardia azzurra.   Passiamo a delineare ora i Più.   1) VOGLIA DI RIVINCITA DEGLI AZZURRI Sono tre le sconfitte consecutive patite dall’Empoli: tante per chi ci aveva abituato così bene nel girone di andata. Ma la voglia di rivincita c’è ed è innegabile: i ragazzi vogliono assolutamente riscattare gli ultimi risultati negativi e marchiare questo 2016 con la prima vittoria.   2) LA COMPLETA FIDUCIA NEI SOSTITUTI Le assenze di Tonelli e Mario Rui si fanno sempre sentire, ma nelle ultime giornate chi li ha sostituiti (Zambelli con il Sassuolo e Cosic con la Roma) ha fatto sempre il suo dovere, senza far rimpiangere i titolari. Una certezza in più per Giampaolo, che fino a questo momento ha avuto molti problemi in difesa.   3) POTREBBE ESSERE LA PARTITA DI SAPONARA Tornerà dalla squalifica carico e voglioso di dimostrare la sua qualità. Riccardo Saponara sarà il trequartista indispensabile per scardinare la difesa rossoblù e le sue accelerazioni potrebbero risultare decisive. La sua fame possono dare all’Empoli quella marcia in più che è mancata contro la Roma.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy