Il “Castellani” si rifà la barba

Il “Castellani” si rifà la barba

Sono iniziati i lavori, previsti già da tempo, per la rimozione del tappeto erboso dello stadio “Castellani”. Un lavoro che dovrebbe durare circa 15gg e che vedrà le ruspe sostituirsi ai giocatori azzurri nel rettangolo che da verde diventa marrone. Le ruspe stanno scavando ed andranno per circa

Commenta per primo!

Una veduta del manto erboso del CastellaniSono iniziati i lavori, previsti già da tempo, per la rimozione del tappeto erboso dello stadio “Castellani”. Un lavoro che dovrebbe durare circa 15gg e che vedrà le ruspe sostituirsi ai giocatori azzurri nel rettangolo che da verde diventa marrone. Le ruspe stanno scavando ed andranno per circa 15 centimetri in profondità creando un solco che sarà successivamente riempito di sabbia. Nella seconda fase di lavorazione verrò posta la terra atta alla semina con quindi una ricrescita naturale dell’erba e non con la sovrapposizione di un “tappeto” a zolle.   In tutto, stando alle stime degli operatori, si dovrebbe terminare il processo per la metà di agosto, giusto in tempo quindi per l’inizio della stagione. I lavori si sono resi necessari, come più volte avrete sentito anche dalle conferenze dell’ormai ex mister Sarri, per via di un fungo che negli anni ha creato una sorta di batterio peggiorando di gran lunga il drenaggio e creando zone particolarmente morbide e sabbiose. Un nuovo manto che sicuramente dovrebbe favorire il bel gioco palla a terra.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy