Il mercato è alle porte, una vecchia conoscenza nel mirino

Il mercato è alle porte, una vecchia conoscenza nel mirino

Se chiedete oggi alla dirigenze azzurra qualche probabile nome per il mercato di gennaio vi sentirete rispondere: Gorzegno, Mchedlidze e Stovini. Ovvero i tre grandi assenti del momento, che, e lo auspichiamo anche noi, con il loro rientro nei ranghi apporterrano quel qualcosa in più che ad oggi in

Commenta per primo!

Se chiedete oggi alla dirigenze azzurra qualche probabile nome per il mercato di gennaio vi sentirete rispondere: Gorzegno, Mchedlidze e Stovini. Ovvero i tre grandi assenti del momento, che, e lo auspichiamo anche noi, con il loro rientro nei ranghi apporterrano quel qualcosa in più che ad oggi indiscutibilmente manca. Ma in pentola bolle già qualcosa, perchè quest’Empoli ha alcune carenze, e se vuole fare il suo onesto campionato, quello del senza lode e senza infamia, con la tranquilla salvezza come obbiettivo e poi si starà a vedere, deve andare a riparare a quelle falle che ad oggi ci sono.   Una punta è certamente il primo obbiettivo, un giocatore da affiacare a Coralli, che alternato a Foti, che ricordiamolo può giocare anche qualche metro più indietro, possa garantire quei dieci, magari dodici, gol, che uniti a quelli del Cobra serviranno come il pane per il raggiungimento degli obbiettivi. Un nome ancora non c’è, ma ci sono alcune piste, una di queste potrebbe portare anche al rientro in prestito di Dumitru, giocatore ceduto questa estate al Napoli, dove attualmente, anche in virtù della stratosferica stagione di Cavani, non sta trovando spazio, e proprio per bocca del patron dei partenopei, il ragazzo dovrebbe andare a giocare, quindi quale migliore situazione se non quella di Empoli? Anche lo stesso giocatore aveva a suo tempo detto, nonostante la grande gioia per l’occasione ricevuta, di non aver fretta di bruciare le tappe, che ad Empoli stava bene e che con gli azzurri nostrani avrebbe giocato in questa serie B ben volentieri. L’operazione poi sarebbe a costo zero, un fattore da non sottovalutare.   Di contro a Dumitru c’è il fattore fisico, nel senso che, nell’identikit del bomber da cercare, almeno secondo le indicazioni del mister, ci sarebbe un giocatore con un fisico più possente e magari con qualche centimetro in più, quindi non un Dumitru.   Un sondaggio è stato fatto anche per Ciro Immobile del Siena, ma la società bianconera sembra non essere più intenzionata a mandare l’ex primavera Juve in prestito.   Intanto per quel che concerne il mercato in uscita dovrebbe essere certa la partenze di Fanucchi, destinazione Lucca ma anche Kokoszka in virtù di una buona proposta potrebbe essere con la valigia pronta.   Ancora la pistola dello start ha qualche giorno prima di sparare, poi da li ne sapremo di più.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy