” Il Punto “, con Alessandro Marinai…

” Il Punto “, con Alessandro Marinai…

Torna puntuale come ogni mercoledi la rubrica settimanale in compagnia del collega ed amico, Alessandro Marinai

17 commenti

Ciao Alessandro, ben trovato. E’ dura farsi scivolare addosso la gara di domenica scorsa, un punteggio davvero pesante quello inflittoci dai viola nel derby dove l’Empoli era attesa ad una prova di continuità dopo Pescara…

 

Una mazzata incredibile dopo le ultime buone prestazioni. Non ci aspettavamo certo uno scivolone di queste proporzioni anche se con la Fiorentina ci sta di perdere. E’ stata una partita strana perchè il risultato farebbe pensare ad un incontro totalmente a senso unico ma così non è stato, specialmente se ripensiamo al primo tempo. Però nel calcio restano i numeri e il risultato finale è impietoso per gli azzurri. Non avremo mai la riprova, ma questa partita mi sarebbe piaciuto giocarla subito, senza la sosta del campionato in mezzo“.

Al di là del 4-0 è stato l’atteggiamento della squadra dopo aver subìto il secondo gol che ha indispettito…

Non è accettabile un secondo tempo del genere in una gara del genere che la tifoseria attende più di ogni altra. E’ mancata totalmente la reazione dopo il 2-0 nonostante ci fosse tutto un secondo tempo da giocare. Deprimente subìre la melina in casa a più di un quarto d’ora dal termine accompagnata dagli olè dei tifosi avversari. Partita da dimenticare in fretta e voltare subito pagina. La Fiorentina è stata brava a tenere basso il ritmo perchè quando l’Empoli riusciva al alzarlo i viola andavano in difficoltà“.

Passi indietro per diversi singoli. Spiace sparare sempre su Saponara ma è il giocatore di maggior valore e dopo Pescara sembrava essersi ritrovato a pieno. Quella del derby doveva essere la prova della certificazione ed invece è tornato a non far vedere il suo meglio…

Nella ripresa sono naufragati quasi tutti, non mi va di sparare a zero su nessun singolo perchè, ripeto, un secondo tempo del genere non può dipendere soltanto dalla prestazione individuale di qualcuno ma da un’intera squadra“.

Grandi elogi per Dioussè dopo le ultime due prestazioni. Anche lui ieri è mancato ed è stato poi ingenuo sul fallo del rigore che ha chiuso il match…

Dioussè gli elogi per le due precedenti gare se li è guadagnati sul campo, così come giustamente riceve le critiche per la gara contro la Fiorentina. Il fallo da rigore è stato ingenuo, ma la giovane età e l’inesperienza devono mettere in conto errori del genere. Si deve dare la possibilità di sbagliare perchè si cresce attraverso gli errori; di sicuro stando a sedere 90 minuti non si sbaglia mai. Guarda caso nella stessa giornata un errore identico lo ha commesso l’oggetto del desiderio estivo spesso evocato da queste parti. Poi non è vero che ha chiuso il match, è stato l’Empoli che lo ha considerato chiuso…“.

Poi Alessandro, al di la delle spiegazioni date nel post partita, a mio avviso pesa anche una valutazione tattica errata di Martusciello in corso d’opera, in occasione del primo cambio…

Più che errata secondo me precoce. Non avrei fatto un cambio del genere così presto andando a rivoluzionare un reparto che aveva già palesato qualche difficoltà. Sono rimasto sinceramente sorpreso quando ho visto il tabellone indicare il numero 33, quello di Krunic, anche se le modifiche tattiche avevano comunque una sua logica. Martusciello ha pensato di dare maggiore peso offensivo cambiando anche modulo, visto quanto successo ha avuto torto. Magari se non apporta modifiche e perde ugualmente la partita viene accusato di non aver provato a cambiare. E’ il calcio. Funziona così, da sempre“.

Anche qui spiace dirlo, ma su Gilardino forse avevamo ragione noi questa estate. Ovviamente felici come due pasque di essere smentiti dal campione del mondo…

Non si tratta di avere ragione o meno, io espressi un mio parere suffragato da spiegazioni chiare e secondo me logiche sulla contrarietà all’ingaggio di Gilardino e per questo venni deriso da qualcuno. Oggi leggo e sento che sono sempre di più quelli che ne criticano l’ingaggio, ma il calciatore non ha nessuna colpa. Non si può incolpare Gilardino se ha caratteristiche che non c’entrano nulla con questo modo di giocare. Lo scampolo giocato contro i viola è stato totalmente anonimo, esattamente come l’apporto di tutta la squadra nella ripresa“.

Il podio di Alessandro Marinai è?

Il mio podio è vuoto“.

Un Empoli che riesce ad essere fuori dalla zona rossa, al momento, solo grazie ai perpetui risultati negativi delle tre che ci stanno sotto. Numeri azzurri che dopo tredici giornate sono davvero pessimi…

Numeri pessimi, andamento pessimo, ma Empoli ad oggi salvo. Strano eh? Questo deve dare forza e fiducia ai ragazzi perchè non tutto è da buttare. Contro la Fiorentina, precisamente al 9′, ho visto l’azione più bella del campionato, tutta di prima dalla propria area a quella avversaria. Se fosse una squadra allo sbando sarebbe impensabile“.

Si guarda avanti e la prossima non sarà per niente semplice contro un Milan che sembra star parecchio bene…

Il Milan sta bene, ho visto un gran derby domenica sera anche se i rossoneri hanno sofferto contro una buona Inter. Stanno cercando di emulare l’Empoli, lanciano in prima squadra prodotti del proprio vivaio e la strategia sembra dare i frutti sperati dalla società. Non è già persa in partenza, è una squadra forte ma non imbattibile”.

Che variazioni apporteresti contro i rossoneri. Si è detto che l’undici titolare forse è stato trovato, quindi magari insistere cosi?

Per me la squadra base è quella vista nelle ultime tre partite. Poi basta mettersi d’accordo, una delle critiche mosse a Martusciello fino ad oggi è stata quella di cambiare sempre formazione e quindi mi stupirei se gli stessi gli chiedessero di cambiare…“.

Sentivo già qualche chiacchiericcio in chiave mercato di gennaio. All’Empoli cosa potrebbe servire?

Giuro che non ho pensato neanche un secondo al mercato di gennaio. In questo momento ci sono altre priorità e sarà comunque importante vedere in che stato ci arriverà l’Empoli. Anche da questo potrebbe dipendere la strategia dei dirigenti azzurri“.

Cosa ti ha detto l’ultimo turno di campionato?

Che stanno facendo a gara per far vincere lo scudetto alla Juventus il prima possibile. Poi ci sono due belle realtà che si stanno confermando come l’Atalanta e il Torino. Non posso poi non notare che delle ultime nove in classifica ha vinto soltanto il Bologna che però giocava contro una diretta concorrente come il Palermo. Segno che probabilmente la forbice in Serie A sta aumentando tra quelle che lottano per traguardi importanti e quelle che invece lottano per sopravvivere. Come l’Empoli“.

17 commenti

17 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. gabrielevolpi_238 - 2 settimane fa

    Alessandro, ho visto Diusse che con Roma e Pescara riusciva nelle verticalizzazioni molto bene, contro la Fiorentina ripassava sempre la palla in dietro e faceva passaggi corti, l’ho visto parecchio in difficoltà a fare gioco.
    Hai una spiegazione tattica a questo? o osservazioni da fare?
    Un saluto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      Non particolari. Io credo che la Fiorentina fosse messa bene in campo e volutamente abbia tenuto i ritmi bassi per mettere in difficoltà l’Empoli che, invece, si esprime meglio quando riesce ad alzarli. Non dimentichiamoci che quella viola è una difesa tra le migliori del campionato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paride Matini - 2 settimane fa

    Ciao Alessandro,
    vorrei fare due osservazioni e sapere cosa ne pensi:
    1) Il problema principale è a centrocampo, e di questo ne risentono sia la difesa (in misura minore) che l’attacco. Servono interventi in quella zona del campo. Proviamo le prossime partite come le ultime, ma poi a Gennaio, se la situazione non sarà migliorata, o si cambiano gli interpreti, o si cerca qualche nuovo acquisto o si cambia modulo.
    2) Gilardino. L’Empoli sta riuscendo nell’incredibile impresa di non farlo segnare. Ha fatto gol ovunque sia andato. Ovvio che il problema è il gioco dell’Empoli, ma sento spesso dire che il 4312 non può essere varato perchè abbiamo il miglior (mah…) trequartista d’Italia, e non possiamo cambiare modulo per Gilardino?
    Grazie, un saluto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      Sul punto 1 credo che in molti la pensino così, il centrocampo è il reparto dove ancora si deve chiudere il cerchio anche se secondo me siamo vicini alla soluzione. Credo che certe valutazioni le stiano facendo anche loro per capire se e come intervenire a gennaio. Se anche tu ritieni che il modo di giocare dell’Empoli penalizzi Gilardino allora la domanda da fare é per quale motivo sia stato ingaggiato dal momento che la prima e principale linea guida per la stagione la dette il presidente quando disse che la squadra sarebbe ripartita dal 4-3-1-2.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Marco Meacci - 2 settimane fa

    Ora non esageriamo 20-25 punti …magari 30-32

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. verità - 2 settimane fa

    nel parlare del più e del meno di quest’empoli, mi domandavo, come faceva l’anno scorso a fare tanti punti Giampaolo, credo che non sia stato solo per merito dei giocatori che aveva, diversi da quest’anno e sostituiti, a mio avviso, molto male, ma mi pareva che il centrocampo fosse più variabile, non so come spiegarlo, si riusciva più a manovrare la palla, cosa che quest’anno è quasi impensabile. Io ho risolto il quesito proponendo un nuovo modulo, che sicuramente sarà bocciato anche da te, perchè te mi dici, che non è possibile cambiare con gli uomini che abbiamo e che l’allenatore conosce solo e non proprio bene il 4-3-1-2, io però sarei per il 4-4-2, con la possibilità di inserire a turno Gilardino, Maccarone, ed anche Saponara più avanzato, quando dobbiamo più da tenere al risultato. Dico questo, perchè vedo il centrocampo leggerino, e di solito passano tranquillamente, pensavo di rafforzare un po di più questo reparto, forse sbaglio!…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      Mi dici per cortesia chi sarebbero i quattro di centrocampo? :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. verità - 2 settimane fa

        direi quelli che abbiamo croce, diousse, jose mauri (Bukel) Krunic (Tiello), a turno si inseriscono nella manovra con i due davanti, Jose mauri o Krunic ed anche Croce, ma credo si rimarrebbe più coperti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

          Per me è una forzatura, non mi pare un centrocampo ben assortito per un 4-4-2 e comunque prevederebbe una rinuncia davanti. Dobbiamo andare anche oltre nel ragionamento, si rinuncia a Pucciarelli che nella strategia societaria dovrebbe essere un uomo mercato? E’ strettamente necessario cambiare modulo? Secondo me no.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. verità - 2 settimane fa

            ok, prendo atto, se me lo dici te, ritiro la mia teoria e speriamo hai ragione te, mi fido, grazie, ciao.

            Mi piace Non mi piace
  5. Mork - 2 settimane fa

    Eppure domenica,Alessandro,forse per la prima volta ho visto scodellare in area non pochi cross….il problema è che non c’era nessuno che poteva riceverli….poi entra Gilardino e con quell’assurdo modulo non poteva davvero arrivare nessun cross in area,se non da un calcio d’angolo.Ok Gilardino non si puo’ adattare al sistema di gioco azzurro,ma non sarebbe logico che,almeno quando entra nei secondi tempi,sia il sistema di gioco ad adattarsi a lui?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. nostradamus - 2 settimane fa

      Quoto in pieno quanto scritto da mork. Cambiamo il modulo e facciamo giocare gilardino come sa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      Questa non è una squadra costruita per esaltare le caratteristiche di Gilardino e non vorrei stare a ripetere nuovamente cose che dico da mesi. Ha provato a disporsi 4-2-3-1, c’era Pasqual in campo che poteva fare i cross ma con il cambio l’Empoli ha perso equilibrio a centrocampo perchè non ha, secondo me, i giocatori giusti per disporsi in quel modo. Poteva disporsi in maniera diversa? Forse, ma sarebbe stato ugualmente un esperimento, un tentativo estremo di raddrizzare la barca.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Antonio Riso - 2 settimane fa

    Ciao Alessandro ,il rigore ci ha tagliato le gambe però penso che l’ errore non è stato di diousse ( ingenuo nel fallo ) ma di Croce ,giocatore straordinario che da l’ anima in campo ma a volte ha il brutto vizio di tentare spesso il dribbling e in difesa la palla bisogna spazzarla via soprattutto quando ti ritrovi 2 avversari contro al limita della tua area di rigore e non tentare x forza il dribbling e poi volevo chiederti secondo te la quota salvezza a quanti punti sarà quest ‘ anno ?? Qui si rischia di salvarsi a 20-25 punti continuando cosi ..un Record :-)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      La squadra, tutta, deve dividersi le responsabilità di questa sconfitta. E’ colpa di Croce, di Dioussè, di tizo o caio, ma c’era tutto il tempo per rimediare o quanto meno per nmettercela tutta e invece l’atteggiamento generale non è stato secondo me impeccabile. Impossibile che la quota sia quella che indichi, ma sicuramente non dovrebbe essere altissima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio - 2 settimane fa

    Sei d’accordo Ale che pè una volta l’Empoli dovrà rinunciare alla difesa alta e al fuorigioco? I contropiedisti del Milan un avrebbero pietà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alessandro*Marinai - 2 settimane fa

      No, non sono d’accordo. Rimango dell’avviso che non si possa fare ciò che non si è capaci di fare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy