Il Toro risorge ad Ascoli

Il Toro risorge ad Ascoli

VS 4 – 0 7′ Bianchi; 45′ Bianchi; 46′ Faisca (aut); 65′ Antenucci   Il Toro rialza la testa. Dopo una striscia di sei sconfitte in otto partite, i granata guidati di nuovo da Lerda espugnano Ascoli con un perentorio 4-0 e tornano a sperare in chiave playoff. Trascinato da un Bianchi scaten

Commenta per primo!
VS 4 – 0 7′ Bianchi; 45′ Bianchi; 46′ Faisca (aut); 65′ Antenucci

  Il Toro rialza la testa. Dopo una striscia di sei sconfitte in otto partite, i granata guidati di nuovo da Lerda espugnano Ascoli con un perentorio 4-0 e tornano a sperare in chiave playoff. Trascinato da un Bianchi scatenato, a segno con una doppietta nel primo tempo, il Torino dilaga nella ripresa grazie ad un autogol di Faisca e al gol dell’ex Antenucci. In attesa delle gare di domani, il sesto posto è distante solo un punto. Con sette defezioni importanti, Lerda punta in attacco sulla coppia Bianchi-Antenucci, mentre a centrocampo linea a quattro con D’Ambrosio, De Feudis, Budel e Gasbarroni. La gara si sblocca al 7′. Il capitano granata riceve un cross dalla sinistra e di testa infila la palla nella porta bianconera. La squadra di Castori si innervosisce. Il tecnico viene espulso per proteste, mentre al 33′ Lerda si scalda per un contatto in area ascolana tra Micolucci e Bianchi che l’arbitro non sanziona. Il Toro gioca bene e al 45′ raddoppia ancora con un colpo di testa del capitano granata.   La ripresa è ricca di colpi di scena. In avvio una sfortunata deviazione di Faisca beffa il portiere bianconero: è il 3-0 per il Torino, che poco dopo rischia di rimettere in discussione la gara. Ci pensa Rubinho, però, a salvare la porta parando un calcio di rigore battuto da Giorgi. L’Ascoli allenta la pressione e la squadra di Lerda colpisce ancora, questa volta con la firma dell’ex Antenucci al 20′. fonte: tuttosport.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy