Incidenti Carpi: Arrivano 13 daspo

Incidenti Carpi: Arrivano 13 daspo

Si sono concluse con tredici provvedimenti Daspo (Divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive) a carico di altrettanti tifosi ultras del Carpi calcio le indagini della polizia di sugli scontri avvenuti subito dopo la partita Carpi-Empoli  del 14 settembre scorso. &n

Commenta per primo!

tifosi m del carpiSi sono concluse con tredici provvedimenti Daspo (Divieto di accesso ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive) a carico di altrettanti tifosi ultras del Carpi calcio le indagini della polizia di sugli scontri avvenuti subito dopo la partita Carpi-Empoli  del 14 settembre scorso.   Gli incidenti sono iniziati prima della partita quando un gruppo di ultras del Carpi ha superato i controlli del’’area delimitata e si sono introdotti nella zona riservata ai tifosi ospitidove era appena arrivato un pullman di nostri sostenitori. Inizialmente, i carpigiani, hanno iniziato ad inveire verbalmente verso i tifosi azzurri, mentre con il volto coperto per non farsi riconoscere, brandivano bastioni, bottiglie e cinghie da usare a mo’ di fruste. E’ stata lanciata più di una bottiglia di vetro verso il gruppo degli empolesi che intelligentemente ha cercato di non rispondere con la forza. A fatica il personale in divisa ed in abiti civili del commissariato di Carpi e della Questura di Modena è riuscito ad evitare il contatto fisico tra i due gruppi di tifosi.   Il dopo gara è storia ancor più recente e nota con l’aggressione da parte dei soliti facinorosi biancorossi verso altri ragazzi empolesi che stavano salendo sulla propria autovettura per far ritorno a casa. Gli incidenti hanno provocato lesioni a carico di una delle persone di sponda azzurra e frantumato il lunototto posteriore della macchina.   Aggiungiamo un pensiero personale, ovvero che a nostro avviso la società del Carpi ha gravissime responsabilità essendo garante della sicurezza all’interno delle zone recintate anche fuori dallo stadio. Cosa che non è avvenuta visto che, stando ai fatti, i tifosi (se cosi possiamo chiamargli) del Carpi hanno valicato confini che non gli sarebbe dovuto esser permesso farlo e poco importa se questo è accaduto per la mancanza di “forze” da parte del personale preposto che, nel bisogno, si è fatto trovare assolutamente impreparato.   Redazione PE      

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy