Infermeria azzurra: Valdifiori meno preoccupante del previsto

Infermeria azzurra: Valdifiori meno preoccupante del previsto

Con la giornata di oggi si ricompatterà il gruppo in vista del match di sabato prossimo contro l’Ascoli, fresco di vittoria contro il Bari nel posticipo della diciassettesima giornata di campionato.   Fortunatamente l’infermeria azzurra negli ultimi tempi ha visto uscire diversi dei suoi

Commenta per primo!

Con la giornata di oggi si ricompatterà il gruppo in vista del match di sabato prossimo contro l’Ascoli, fresco di vittoria contro il Bari nel posticipo della diciassettesima giornata di campionato.   Fortunatamente l’infermeria azzurra negli ultimi tempi ha visto uscire diversi dei suoi ospiti che per lungo, troppo tempo, sono stati suoi “clienti”, negando ai vari allenatori di poter usufruire di determinati elementi.   Ad oggi, l’unico effettivo giocatore con un problema serio, costretto ad una lungodegenza è Daniele Ficagna che nel corso del match contro il Verona ha subito una strappo al medio gluteo, una zona tra l’altro dove è anche abbastanza raro subire quel tipo di trauma. Il difensore ex Siena, anche se ieri ha già fatto capolino al campo di allenamento, ne avrà fino alla fine dell’anno solare, se le cose dovessero andare bene potrebbe rientrare in gruppo ed essere convocabile per la gara dell’epifania a Cittadella.   Assieme a Ficagna ci sono altri due elementi per i quali dovranno essere valutate le condizioni: Valdifiriori e Coppola. Il primo è stato in forse fino all’ultimo per giocare la gara di Gubbio visto che nel corso della rifinitura aveva accusato un problema muscolare, anche lui al gluteo ma in una zona inferiore rispetto al difensore. Alla fine Mirko è riuscito a scendere in campo nella gara di domenica sera ma da quella ne è dovuto uscire proprio per il riacutizzarsi di quel problema, un cambio, il suo, inevitabile che forse poteva anche essere fatto qualche minuto prima perché dalla tribuna già si vedevano le difficoltà del romagnolo. Il centrocampista però sembra star meglio di quanto non sembrasse, oggi si deciderà se mandarlo in campo con il gruppo o fargli fare una giornata a parte, però quello che più conto è il fatto che non sembra essere a rischio per sabato.   Coppola, che ha sostituito Valdifiori proprio nella suddetta partita, ha accusato una botta alla coscia, rimediato in uno scontro di gioco. Il romano ieri ha palesato un dolore in quel punto ed è stato messo a riposo precauzionale. Lo staff medico si è pronunciato positivamente sulle sue condizioni, anche per lui da capire se oggi sarà gruppo o solitaria ma guardando a sabato non dovrebbero esserci problematiche.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy