L’Empoli ne prende 4 dal Parma

L’Empoli ne prende 4 dal Parma

Mettiamo le cose in chiaro da subito, L’Empoli ha si perso per 4 ad 1, ma il risultato non sta nè in cielo nè in terra. Il Parma ha giocato bene, e nei fraseggiamenti ha fatto nettamente capire che il suo potenziale è davvero di categoria superiore. Ma su 4 tiri nello specchio h

la vana gioia di pozziMettiamo le cose in chiaro da subito, L’Empoli ha si perso per 4 ad 1, ma il risultato non sta nè in cielo nè in terra. Il Parma ha giocato bene, e nei fraseggiamenti ha fatto nettamente capire che il suo potenziale è davvero di categoria superiore. Ma su 4 tiri nello specchio ha fatto 4 gol, e l’arbitraggio è stato palesemente di parte, regalando ai ducali almeno due dei 4 gol. Quello che poi fa ancora più male ( come potrete poi ascoltare dalle interviste) è che la terna arbitrale  si è quasi presa gioco dei nostri calciatori.

La gara inizia in discesa, al 18′ lancio di Carrus che pesca Pozzi, che al volo da posizione decentrata batta Pavarini, realizzando un grande gol che manda in visibilio tutto lo stadio.

L’Empoli sembra padrone del campo, ed il Parma non sembra far più di tanta paura, ma al 35′ da un agolo inesistente, sbuca la testa di Paci, bestia nera degli azzurri, che pareggia.

L’Empoli perde il controllo del centrocampo, il Parma inizia a salire in cattedra, ed una staffilata di Mariga, al 41′, porta in vantaggio gli emiliani.

Il primo tempo sembra debba finire cosi, ma invece al 46′ in pieno recupero, Paloschi interviene fallosamente su Bassi, sradicandoli la palla e la mette dentro, 3-1 tra l’incredulità generale e le grandi proteste dei nostri calciatori che non si danno pace addossandosi tutti sulla terna arbitrale.

bassi in uscitaIl secondo tempo, mette in campo un Empoli già moralmente sconfitto, che al 14′, sempre per mano di Mariga subisce il 4 gol che mette definitivamente la parola fine all’incontro.

Il Parma amministra il risultato, girandola di cambi, ma non succede niente che meriti di essere raccontato, se non per l’episodio che vede Vinci, entrato nel corso della ripresa dover lasciare il campo e l’Empoli in 10 per un colpo subito.

Che dire, una sconfitta che fa male dal punto di vista della classifica, che ci vede rimanere fuori dalla zona playoff, e se non ancora matematicamente, dire addio alla promozione diretta.

A questo punto bisogna cercare di ripartire subito, il derby con il Pisa capita al punto giusto, certo è che adesso ogni mezzo passo falso può costare caro visto che non c’è mai fine al peggio.

 

Empoli (4-4-2): Bassi, Buscé (19′ st Vinci), Angella, Piccolo, Sabato, Lodi, Moro, Carrus, Vannucchi (29′ st Corvia), Pozzi, Flachi (25′ st Pasquato).
(37 Dossena, 16 Marzoratti, 23 Cupi, 6 Valdifiori). All.: Baldini

 

Parma (4-3-3): Pavarini, Zenoni, Paci, A. Lucarelli, Castellini, Morrone, Mariga, Lunardini, Reginaldo (39′ st Budel), Paloschi, Vantaggiato (29′ st Antonelli).
(31 Pegolo, 5 Troest, 13 Rossi, 10 Leon, 99 C. Lucarelli). All.: Guidolin

 

Reti: nel pt 18′ Pozzi, 35′ Paci, 41′ Mariga, 46′ Paloschi; nel st 14′ Mariga

Ammoniti: Paci, Lucarelli e Paloschi per gioco scorretto, Bassi e Pozzi per comportamento non regolamentare

Angoli: 3-3

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy