L’Empoli pareggia a Bergamo. Reti inviolate.

L’Empoli pareggia a Bergamo. Reti inviolate.

Poche emozioni oggi a Bergamo durante la partita tra l’Albinoleffe e l’Empoli. Gli azzurri concretizzano poco e nelle rare occasioni sprecano molto. Complice sicuramente anche il terreno di gioco pesante e impregnato dalle piogge insistenti di questi giorni. La prima azione degna di rilievo si ha al

Poche emozioni oggi a Bergamo durante la partita tra l’Albinoleffe e l’Empoli. Gli azzurri concretizzano poco e nelle rare occasioni sprecano molto. Complice sicuramente anche il terreno di gioco pesante e impregnato dalle piogge insistenti di questi giorni.

vinci, uno dei miglioriLa prima azione degna di rilievo si ha al 7° quando Carobbio impegna bassi con un rasoterra dalla distanza. L’empoli replica poco dopo con Buscè che crossa per Piccolo il quale non riesce a dare forza al colpo di testa. Dopo un pasticcio tra Tosto e Bassi che genera quasi un autogol, la partita si stabilizza su toni calmi e le due squadre si equivalgono chiudendosi in un gioco che si svolge principalmente a centrocampo. Il primo tiro in porta dopo questa lunga e noiosa parte del match si ha intorno al 40° quando Serafini impegna Bassi sicuro nella presa.

Il secondo tempo inizia con L’empoli che cerca di prendere in mano un match che non vuol decollare. Ancora Buscè, molto attivo oggi si fa vedere svariate volte sulla fascia, affondando e concludendo spesso con dei cross che i compagni non riescono però a raccogliere in area. Pozzi e Vannucchi si coordinano e quest’ultimo va vicino alla conclusione da una posizione favorevole, ma Narciso sventa l’azione offensiva empolese. Dopo questi primi minuto della ripresa colorati solo di azzurro, l’Albinoleffe si fa vedere al 6° con Cellini che però non centra il bersaglio.

 I TIFOSI PRESENTI A BERGAMO

L’entusiasmo dell’inizio della ripresa si spenge dopo il primo quarto d’ora, quando le due squadre tornano a giocare principalmente a centrocampo rendendo noiosa e priva di spunti la partita che si conclude sullo zero a zero, regalando solo un paio di ossasioni per parte sul finale.

 
Adesso i punti sono 37, troppo pochi alla terza di ritorno per una squadra che ha l’ambizione di tornare in serie A, e il secondo
posto è a 7 punti.
Serve qualcosa in più e serve in fretta, il tempo a disposiozione è sempre di meno.

 

M.S.

 

 

 

Albinoleffe (4-4-2): Narciso, Perico, Gervasoni, Serafini, Renzetti, Madonna (39′ st Geroni), Previtali, Carobbio, Laner, Cellini (30′ st Sau), Cissé (14′ st Gabionetta)
(88 Offredi, 55 Maino, 90 Di Sabato,  11 Ferrari). All.: Madonna

Empoli (4-2-3-1): Bassi, Vinci, Piccolo, Kokoszka, Tosto, Marianini, Moro, Buscé, Lodi (41′ st Corvia), Vannucchi, Pozzi (35′ st Saudati)
(37 Dossena, 16 Marzoratti, 19 Sabato, 6 Valdifiori, 34 Pasquato). All.: Baldini

Arbitro: Damato di Barletta

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy