LA MOVIOLA | Il gol che in pratica decide il match, quello dell’1-0, è un regalo di Giacomelli di Trieste. E Sturaro fa “autogol”

LA MOVIOLA | Il gol che in pratica decide il match, quello dell’1-0, è un regalo di Giacomelli di Trieste. E Sturaro fa “autogol”

[caption id="attachment_299023" align="alignleft" width="253"] Il momento in cui Daniele Rugani per anticipare Sturare ciabatta in angolo[/caption] Il gol che in pratica ha deciso il match tra Juventus ed Empoli di ieri sera è palesemente un regalo di Pasqua del direttore di gara, il Signor Giacome

Daniele Rugani Sturaro regalo Giacomelli alla Juventus
Il momento in cui Daniele Rugani per anticipare Sturare ciabatta in angolo

Il gol che in pratica ha deciso il match tra Juventus ed Empoli di ieri sera è palesemente un regalo di Pasqua del direttore di gara, il Signor Giacomelli di Trieste. Tutte le moviole più importanti danno la stessa sentenza, per ultima anche quella della Gazzetta dello Sport. Il signor Giacomelli interpreta malissimo il momento chiave del match: Rugani interviene su Sturaro lanciato a rete per mettere in angolo, ciabatta il pallone che viene bloccato da Sepe. Assegna un calcio di punizione che Tevez è bravo a spedire alle spalle di Sepe, e tra l’altro i bianconeri segnano il gol del vantaggio a due minuti dal riposo: mai cosa migliore andare in vantaggio nei minuti finale del primo tempo. Qualcuno obietterà sull’influenza del gol bianconero, in quanto la Juventus ha poi vinto 2-0. Ma il secondo gol dei bianconeri arriva solo al 94′, per giunta con l’Empoli che nella ripresa gioca assai meglio dei Campioni d’Italia (le immagini della sintesi sono emblematiche, ndr), pertanto anche se non avremo mai la riprova è logico attendersi una partita diversa senza il regalo generosissimo dell’arbitro Giacomelli con le due squadre sullo 0-0 in avvio di ripresa.

.

E STURARO FACEVA MEGLIO A NON PARLARE – Il bianconero Sturaro, alla Juve da poco, invece è caduto nella trappola delle interviste dopo gara. Chiamato in causa sulla vicenda ha dichiarato che secondo lui “Rugani voleva mettere in angolo, ma Sepe non doveva prendere il pallone”, insomma una risposta che da sola parla; contraddittoria… se voleva mettere in angolo, perchè Sepe non avrebbe dovuto prendere il pallone con le mani??…

.

Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy