La “querele” Under21 non si placa

La “querele” Under21 non si placa

Andata agli archivi gara 1 della finale playoff, non va invece a placarsi (forse per fortuna) la diatriba inerente la situazione dei due calciatori azzurri, Saponara e Regini, che dovrebbero essere assenti al match di ritorno a Livorno per aggregarsi alla nazionale Under21 che sabato partirà per Is

Commenta per primo!

Andata agli archivi gara 1 della finale playoff, non va invece a placarsi (forse per fortuna) la diatriba inerente la situazione dei due calciatori azzurri, Saponara e Regini, che dovrebbero essere assenti al match di ritorno a Livorno per aggregarsi alla nazionale Under21 che sabato partirà per Israele.   La situazione adesso potrebbe anche prendere una piega importante, nel senso che, c’è la volantà sponda Empoli, di far tutto il possibili affinchè i due preziosi elementi siano ancora a disposizione del tecnico Sarri. Anche la Lega di serie B, finita con il Presidente Abodi in testa, sul banco degli imputati, ha voluto chiarire la propria posizione, ribadendo che questa partita la sta giocando assolutamente per l’Empoli. Sono proprio i vertici delle Laga che sottolineano di come sia la Federiazione Italiana Giuoco Calcio ad aver voluto mettere determinati paletti, ed anzi, c’è adesso da parte della FIGC un assoluto silenzio nei confronti della stessa Lega che, imperterrita, sta cercando informazioni e soluzioni. Non solo, la Lega di B, rammaricata e delusa per l’atteggiamento federale, vuol ribadire di come questa stagione, paradossalmente, debba essere ritenuta fortunata sotto questo aspetto, visto che (gli almanacchi lo confermeranno), mai il playoff si è disputato cosi presto. Questo per dire, parole di Lega, che fosse accaduto in passato, l’Empoli avrebbe visto perdere i suoi giocatori molto prima della sola finale di ritorno.   E’ chiaro che questo, a noi che siamo di parte, puo’ consolare il giusto ed il necessario, puo’ pero’ essere importante, per capire meglio la posizione assunta dalla Lega di B e da l suo Presidente.   I due giocatori intanto non sono partiti per Milanello. Hanno mangiato e riposato a casa (nonostante non fossero proprio queste le direttive), ed oggi sono in attesa di comunicazioni per sapere se e quando dovranno mettersi in marcia verso Milano. Ovviamente è inutile sottolinerare che lo stato d’animo dei due certo non è al massimo, ed anche nel dopo gara, incrociati negli spogliatoi, hanno dato ad intendere che, oltre ad essere stanchi di questa assurda situazione figlia di un battipiedi infantile, il distaccarsi cosi anticipatamente dai compagni, è un dolore.   Adesso vedremo. Lo ha detto anche mister Sarri, potrebbe essere una battaglia a carte bollate, o magari, tra getiluomini si potrebbe trovare quella soluzione semplice: far partire Regini e Saponara subito dopo la gara di Livorno. Attendiamo con voi eventuali sviluppi.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy