La “rivoluzione” delle rose

La “rivoluzione” delle rose

Il regolamento impone 4 calciatori del vivaio e 4 di formazione italiana   Novità importante per la prossima Serie A: sarà applicata alla lettera la norma Uefa che da anni in Europa regolamenta l’iscrizione dei calciatori nelle liste presentate dalle squadre che partecipano alle Coppe. Da

Commenta per primo!

Il regolamento impone 4 calciatori del vivaio e 4 di formazione italiana

 

Novità importante per la prossima Serie A: sarà applicata alla lettera la norma Uefa che da anni in Europa regolamenta l’iscrizione dei calciatori nelle liste presentate dalle squadre che partecipano alle Coppe. Da agosto, quindi, tutti i club italiani saranno soggetti a questa nuova normativa. Cerchiamo di capire che cosa cambierà in concreto: dopo un anno di transizione, la Federcalcio ha previsto che nelle prossime liste di 25 calciatori saranno necessari dei requisiti particolari. Quattro di loro dovranno vantare almeno un triennio nelle giovanili della società in questione tra i 16 e i 21 anni, mentre ad altri quattro viene richiesta una militanza triennale in una qualsiasi società italiana entro i 21 anni. Ovviamente tutti i nati dopo il 1° gennaio 1995 potranno essere utilizzati liberamente senza essere indicati in nessuna delle due liste.

 

Un mercato più italiano per salvare il salvabile. L’adozione a pieno regime delle norme da anni in voga in Europa impone dei cambiamenti drastici nelle contrattazioni dei club di serie A. Così la caccia al talento (si spera) con cromosomi azzurri diventa un obbligo più che una moda.

 

fonte: gazzetta.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy