La storia di Empoli-Atalanta

La storia di Empoli-Atalanta

Nemmeno il tempo di gustarsi la bella vittoria di sabato al Friuli contro L’Udinese, che è già tempo di pensare al prossimo impegno, come aveva detto molto saggiamente nel dopo gara il nostro mister Marco Giampaolo. Il calendario, nel posticipo di giovedì sera, ci mette di fronte L’Atalanta, avve

Commenta per primo!

Nemmeno il tempo di gustarsi la bella vittoria di sabato al Friuli contro L’Udinese, che è già tempo di pensare al prossimo impegno, come aveva detto molto saggiamente nel dopo gara il nostro mister Marco Giampaolo. Il calendario, nel posticipo di giovedì sera, ci mette di fronte L’Atalanta, avversario tradizionalmente ostico. Come nostra consuetudine analizziamo i precedenti delle gare degli azzurri che la storia ci indica.  I precedenti con i bergamaschi al “Carlo Castellani” sono dieci: 3 vittorie azzurre 6 pareggi e 1 sconfitta. Nel dettaglio nella massima serie sono arrivate 2 vittorie, 3 pareggi e 1 vittoria conseguita dagli orobici.  Complessivamente sono 7 le reti messe a segno dall’Empoli contro le 3 dei bergamaschi. Un dato che salta con molta evidenza è quello della frequenza dei pareggi per 0-0: infatti in ben 5 occasioni Empoli ed Atalanta hanno chiuso a reti bianche il loro confronto al castellani.   emataIl primo confronto risale alla stagione 1981-82, che è l’unica precedente con le due squadre in terza serie: finisce 2-2 con doppio vantaggio degli azzurri firmato da Campilongo al 6 e Meloni al 34′, ai quali rispose Magnacavallo al 49′ e Snidero al 79′. A fine stagione L’Atalanta ottenne la promozione in serie B, mentre i nostri ottennero una salvezza faticosa, finendo davanti di un punto alla Rodhense e di due sul Mantova.  Le due squadre tornarono ad affrontarsi due stagioni dopo in serie B , finisce ancora in pareggio, stavolta per 0-0. L’Atalanta viene promossa nuovamente, stavolta nella massima serie, mentre i nostri mantengono la categoria totalizzando 35 punti. Risale invece al 22 febbraio 1987 il primo confronto nella massima serie, che fa registrare un altro pareggio, ancora 0-0. Al termine della stagione gli azzurri di Gaetano Salvemini nella prima in serie A arriva la salvezza con 23 punti (C’erano i due punti a vittoria) ai danni di Brescia e proprio di Atalanta che a fine stagioen torna in B. Poi c’è un salto temporale di dieci anni circa per arrivare alla stagione 1997-98 era L’Empoli di Luciano Spalletti, quello della scalata in due soli anni dalla serie C alla A che in quella circostanza si impose per 1-0 grazie alla rete di Massimiliano Cappellini al 35 di quella gara. A fine stagione arrivò la salvezza con una giornata di anticipo, rendendo vana la sconfitta nel’ultima giornata 4-1 sul campo dell’Inter, mentre L’Atalanta retrocede. Purtroppo la stagione successiva è molto negativa per i nostri, che quindi retrocedano totalizzando solo 20 punti. L’Anno successivo le due squadre si affrontano di nuovo ed è ancora pareggio a reti bianche, a fine stagione gli azzurri mantengono la categoria, mentre gli orobici tornano nella massima serie.   Nel 2002-03 è ancora serie A, ma il risultato è lo stesso: 0-0. Gli azzurri di Silvio Baldini mantengono la massima serie per la classifica avulsa sul Modena, mentre Reggina e Atalanta vanno allo spareggio che viene vinto dei calabresi. Risale al 18 aprile 2007 l’ultima vittoria in serie A degli azzurri contro i bergamaschi, in quella circostanza per 2-0 con le reti di Saudati al 35′ e Almiron al 54. Ricordiamo che quel turno di campionato fu il recupero di quello relativo al 4 Febbraio che non fu giocato a causa degli incidenti durante il derby Catania- Palermo di due giorni prima, che causarono la morte dell’ispettore di polizia Filippo Raciti. La stagione 2006-07 rimarrà nel cuore dei tifosi azzurri per la qualificazione conseguita in coppa uefa da parte dei ragazzi di Gigi Cagni, L’Atalanta rimase nella massima serie.   La stagione successiva vide il primo e finora unico successo degli orobici per 1-0 grazie alla rete messa a segno da Doni, a fine stagione arrivò una retrocessione per certi versi incredibile. Le due squadre tornarono ad affrontarsi nella stagione 2010-11 in serie B e vide la netta affermazione degli uomini di Aglietti per 3-0 grazie alla doppietta di Coralli e alla rete di Foti. A fine stagione arrivò una comoda salvezza per i nostri, mentre l’Atalanta venne promossa in serie A. E ora passiamo al precedente più recente, quello del Novembre dello scorso anno, quando Empoli e Atalanta pareggiarono per 0-0. Non bastò ai nostri assediare la porta avversaria per portare a casa  i tre punti, il fortino eretto dagli orobici resse e fu ancora 0-0. Speriamo di invertire questa tendenza, a partire da giovedì sera.   Stefano Scarpetti  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy