Vincent Laurini a PE ” Con Sarri un difensore puo’ solo migliorare”

Vincent Laurini a PE ” Con Sarri un difensore puo’ solo migliorare”

Al termine della doppia seduta odierna abbiamo contattato Vincent Laurini uno dei migliori nella vittoriosa trasferta di sabato sul campo della Juve Stabia, gara nella quale ha dimostrato anche di avere i nervi saldi come dimostrato nell’episodio con Vitale.   Ciao Vincent, sabato è arrivata

Commenta per primo!

Al termine della doppia seduta odierna abbiamo contattato Vincent Laurini uno dei migliori nella vittoriosa trasferta di sabato sul campo della Juve Stabia, gara nella quale ha dimostrato anche di avere i nervi saldi come dimostrato nell’episodio con Vitale.   Ciao Vincent, sabato è arrivata una vittoria importante sul campo della Juve Stabia dopo le precedenti sconfitte sempre al sud sui campi di Avellino e Reggina. “Sono d’accordo con la tua analisi, è stata una vittoria che ci ha dato fiducia dopo aver perso due partite consecutive era importante tornare a fare punti lontano dal Castellani.”   lauriniAvete affrontato questa partita con un piglio diverso? Cosa è cambiato rispetto alle precedenti trasferte? ” Siamo entrati in campo con un altra mentalità ovvero con maggiore cattiveria agonistica. Abbiamo pensato a giocare la nostra gara curando il possesso palla, non adattandosi al loro gioco. Infatti la Juve Stabia voleva mettere la gara sui binari dell’aggressività e della fisicità.”   A tal proposito sei stato protagonista tuo malgrado di un episodio con Vitale che ha letteralmente passeggiato sopra il tuo corpo……. ” E’ stato un episodio clamoroso perchè ha messo il piede sul mio petto, il giudice di linea era vicino ma non lo ha segnalato e l’arbitro non ha preso provvedimenti. Penso si tratti di un episodio piuttosto grave che meritasse una sanzione disciplinare, evidentemente l’arbitro non l’ha visto e quindi non è intervenuto. Io ho solo pensato a mantenere la concentrazione perchè un altro tipo di atteggiamento sarebbe stato deleterio per la squadra.”   Anche la tua prestazione individuale è stata ottima è non è la prima volta. Sei migliorato molto in fase difensiva rispetto all’inizio della scorsa stagione “Non potrebbe essere altrimenti, perchè stare un anno e mezzo con mister Sarri non puoi che migliorare visto che insiste molto sulla fase difensiva, sul posizionamento del corpo rispetto alla palla e sui movimenti che la linea arretrata deve fare. Gia lo scorso anno avevo fatto dei miglioramenti, anche se talvolta avevo compiuto degli errori. Non mi sento arrivato so che devo lavorare ogni giorno per migliorarmi ulteriormente”.   Chiudiamo la parentesi legata alla partita di sabato, parlando di Ciccio Tavano. Sappiamo che sei molto legato a lui anche fuori dal campo. Ha firmato il 100° gol con la maglia azzurra cosa ti senti di dire in proposito? ” Sono molto contento per Ciccio perchè è un grande professionista, e un grande campione: segnare 100 gol con una stessa maglia non è una cosa da tutti. E’ un ragazzo eccezionale, e merita queste soddisfazioni, mi auguro per lui e per l’Empoli che possa continuare a segnare e magari tagliando altri traguardi. Farebbe felice se stesso e anche noi….”   Il bello o il brutto del calcio è che bisogna dimenticare le partite precedenti, perchè ce n’è subito un altra da affrontare. Venerdì sera arriva il Bari e probabilmente il canovaccio della gara sarà il solito, con un avversario che si presenterà coperto e cercherà di non farvi giocare.  ” Il Bari è una buona squadra che in questo momento non naviga in acque tranquille, per questo motivo faranno di tutto per fare risultato. Sarà sicuramente una battaglia, ma crediamo in quello che facciamo e nel nostro gioco. Faremo di tutto per fare risultato però dovremo fare una partita intelligente, mantenendo equilibrio e compattezza facendo attenzione alle loro ripartenze.”   Stefano Scarpetti

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy