Le Pagelle di Atalanta-Empoli 0-0

Le Pagelle di Atalanta-Empoli 0-0

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, che hanno pareggiato per 0-0 nel freddo degli “Atleti azzurri D’Italia” contro L’Atalanta.   SKORUPSKI: 7 Nel primo tempo si erge a vero e proprio baluardo, sradicando letteralmente dai

Commenta per primo!

Ecco le pagelle redatte dalla redazione di Pianetaempoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, che hanno pareggiato per 0-0 nel freddo degli “Atleti azzurri D’Italia” contro L’Atalanta.   SKORUPSKI: 7 Nel primo tempo si erge a vero e proprio baluardo, sradicando letteralmente dai piedi di Pinilla il gol del possibile 1-0 e superandosi nuovamente su Gomez qualche minuto più tardi. Nella ripresa compie interventi di ordinaria amministrazione, ma da sempre l’impressione di essere sicuro e reattivo.   LAURINI: 6 Dalle sue parti transita un cliente scomodo come Diamanti e per questo deve stare molto attento in fase difensiva. A volte soffre le iniziative dell’ ex Bologna e, complice anche il campo pesante, non sempre ci riesce. Ammonito, salterà la prossima gara contro il Frosinone.   ZAMBELLI: 6.5  L’impatto del bresciano sulla partita è ottimo, prova anche a proporsi in avanti sfruttando la fascia a sua disposizione.   TONELLI: 6.5 Partita spigolosa e impegnativa visto che sia Pinilla che Borriello provano a metterla sul piano della fisicità. Lorenzo è bravo a limitare la pericolosità degli attaccanti orobici, anche nelle situazioni più sporche.   ARIAUDO: 6.5 Buon esordio per l’ex Sassuolo, che si piazza accanto a Tonelli per comporre la coppia difensiva. Anche lui, come il compagno di reparto, è chiamato a fare buona guardia contro un attacco – quello bergamasco –  abile sia fisicamente che tecnicamente.   ataemp3MARIO RUI: 5.5 soffre la fantasia e le accelerazioni di Gomez, soprattutto nella prima frazione. È meno propositivo del solito in fase offensiva, anche se va detto che le condizioni del campo non erano a lui congeniali.   ZIELINSKI: 6 Prova a entrare nel vivo del gioco azzurro, facendo girare il pallone e dando vivacità al centrocampo. Non sempre ci riesce, complice anche la disposizione degli avversari, ma come di consueto è uno dei più propositivi.   PAREDES: 6.5 L’argentino distribuisce palloni per i compagni, cercando di creare trame pericolose. Mette la sua tecnica al servizio della squadra guadagnando qualche punizione preziosa.   BUCHEL: 6 Interviene in maniera troppo energica su Diamanti e il per questo il direttore di gara gli sventola il giallo dopo pochi minuti. Con il passar del tempo acquisisce maggiore sicurezza rivelandosi una pedina importante soprattutto in fase di non possesso.   SAPONARA: 6 Si accende a tratti ma sembra in netto progresso rispetto alla precedente partita. È sfortunato ad inizio secondo tempo, quando la sua conclusione termina sul palo a Sportiello battuto.   MCHEDLIDZE sv   PUCCIARELLI: 5.5 Nonostante il solito ottimo movimento volto a velocizzare il gioco e a far inserire Saponara da dietro, non incide molto sulla gara. Una prova leggermente peggiore di quella di pochi giorni fa contro l’Udinese.   MACCARONE: 5.5 Anche Big Mac soffre la disposizione della solida retroguardia nerazzurra e non ha molte occasioni per rendersi pericoloso, spesso bloccato sul nascere dai rocciosi difensori avversari.   LIVAJA: 5.5 Giampaolo lo butta nella mischia per far rifiatare Maccarone. Il croato ci mette tanta buona volontà e prova a dialogare con i compagni di reparto, ma non riesce a sfondare. Ammonito per fallo di mano.   MISTER GIAMPAOLO: 6 La partita non è semplice, perché alla pericolosità degli atalantini si aggiunge la pesantezza del campo. Nel secondo tempo decide di fare qualche cambio per scardinare la difesa di casa e, negli ultimi minuti, schiera due attaccanti di peso come Livaja e Levan. Una cosa è certa: il suo Empoli tenta di fare la gara anche a Bergamo e questo è un merito che nessuno gli può togliere.    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy