Le pagelle di Empoli-Bari 0-1

Le pagelle di Empoli-Bari 0-1

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni degli azzurri, del posticipo di questa sera al Castellani contro il Bari redatte come di consueto dalla redazione di PianetaEmpoli.it.   BASSI: 6  Mai chiamato in causa, se non per interventi di ordinaria amministrazione. Poi arriva il missile terra-aria

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni degli azzurri, del posticipo di questa sera al Castellani contro il Bari redatte come di consueto dalla redazione di PianetaEmpoli.it.   BASSI: 6  Mai chiamato in causa, se non per interventi di ordinaria amministrazione. Poi arriva il missile terra-aria di Romizi sul quale crediamo niente potesse fare. Assiste i compagni faticare per tutto l’arco del confronto.   LAURINI: 6 Fa molta fatica il francese ad arginare la catena di destra Rossi-Ghezzal, nella ripresa appare il piu’ proposito e voglioso, nel generoso, quanto confusionario, forcing degli azzurri.   TONELLI: 6 Crediamo sia giusta l’espulsione di Iunco per un brutto intervento sulla sua caviglia. Per il resto gara sufficiente la sua, riesce a limitare un cliente pericoloso come Ghezzal. Bello l’assist con cui pesca Pucciarelli davanti a Lamanna, peccato che il numero 20 azzurro spedisca a lato.   ROMEO: 5.5 Meno preciso e puntuale rispetto alle precedenti uscite. Un suo errore innesca una pericolosa ripartenza dei galletti  con De Falco che si presenta davanti a Bassi.   ACCARDI: 5.5  In sostituzione di Hysaj che come stra-noto era impeganto con la propria nazionale, fatica a tenere a bada Iunco e Caputo che si incrociano nella sua zona di competenza. In fase offensiva si affaccia poche volte, a inizio ripresa alza bandiera bianca visto che la sua autonomia è terminata.   SIGNORELLI: 5 Male il venezuelano, non riesce assolutamente a entrare in partita, a dare il suo contributo, si perde nei meandri del centrocampo non dando nessun segnale della sua presenza. Peccato i mezzi ci sono, ma ci deve essere anche maggior personalità e continuità per emergere.   VALDIFIORI: 5,5 Anche il romagnolo, non riesce a prendere le redini del centrocampo. Troppi errori, numerose palle perse, e non riesce quasi mai a far girare la squadra. La manovra si dipana con troppa lentezza.   CORALLI S.V La mossa di Sarri si avvicina di molto a quella della disperazione: il Cobra appare nei pochi minuti giocati in condizioni fisiche davvero precarie, lontane da quelle di un calciatore che possa incidere tra i professionisti.   MORO: 6,5 Meno devastante rispetto a altre occasioni, tuttavia e uno dei pochi a crederci fino all’ultimo, non rinunciando mai alla verticalizzazione verso i compagni e ripiegando dietro facendo una miriade di Km. Tuttavia il capitano si rimboccherà le maniche e caricherà i compagni a credere in questi play-off.   CROCE: 6 Qualche buono spunto nella prima frazione dove cerca la profondità e si mette al servizio degli avanti. Se la cava anche da terzino cercando di arginare e spingere anche se qualche difficoltà la trova.   PUCCIARELLI: 5.5 Il «Puccia» va a corrente alternata, qualche buono spunto nella prima frazione, e anche una buona occasione non sfruttata di testa. Dall’altra parte pero’ c’è la palla persa nella propria metà campo che origina l’incredibile gol di Romizi. Per il resto il numero 20 azzurro si concede troppe pause, e avvolte appare un po’ confusionario.   SHEKILADZE: S.V Anche il georgiano ci mette tanta buona volontà, ma non riesce a emergere. Viene sistematicamente francobollato dagli avversari.   TAVANO: 5.5 Un paio di conclusioni verso la porta, ci regala anche un ultima illusione nel 2′ di recupero, ma è inevitabile che da Ciccio ci aspettiamo molto di piu’.   MACCARONE: 6  Tutte o quasi le azioni degli azzurri passano dai suoi piedi, come al solito fa molto movimento, cerca di aprire spazi per i compagni. Anche lui pero’ ha le polveri un pò bagnate. Quando nel finale di gara una sua percussione si conclude con un tiraccio capiamo che non è serata.   MISTER SARRI: 5.5 E’ un Empoli stanco, poco lucido quello che ha perso questa sera contro il Bari, anche se i tre punti per i galletti sono parsi un premio troppo elevato. Con le assenze dei nazionali si è manifestata la rosa corta che ha disposizione, senza voler polemizzare ancora per le assenze di questa sera. Ha lasciato un po’ perplessi l’inserimento di Signorelli per l’infortunato Accardi per un passaggio ad un 3-4-1-2 che ha prodotto il risultato di autolimitarsi in fase offensiva, con Croce che era costretto ha fare molti chilometri, non potendo dare il suo contributo sull esterno. Ad ogni modo la squadra non deve pensare che ad oggi i play-off non ci saranno, pensiero rivolto a aVercelli   per riscattarsi subito della sconfitta di stasera, e credere ancora in questo sogno di poter giocare questi play-off che questo gruppo meriterebbe di giocare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy