Le pagelle di Empoli-Brescia 1-1

Le pagelle di Empoli-Brescia 1-1

L’Empoli interrompe la serie negativa di quattro sconfitte consecutive a pareggia al Castellani con il Brescia al termine di una prova finalmente convincente. Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it. .   DOSSENA 5,5 Alcuni provvidenziali interventi nel secondo tempo, in partico

Commenta per primo!

L’Empoli interrompe la serie negativa di quattro sconfitte consecutive a pareggia al Castellani con il Brescia al termine di una prova finalmente convincente. Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it.

.

 

DOSSENA 5,5 Alcuni provvidenziali interventi nel secondo tempo, in particolare sul colpo di testa a botta sicura di Zambelli, riscattano solo in parte il vistoso errore commesso in occasione del pareggio dello slovacco Lasik.

 

TONELLI 6 Si rivela nuovamente più efficace e a suo agio sulla corsia laterale che al centro della difesa. Ha corsa e gamba per interpretare il ruolo di esterno. Nel secondo tempo, agisce addirittura da laterale di centrocampo mostrando discrete capacità di adattamento.

 

PRATALI 6 Non è ancora al top ma mostra incoraggianti segnali di crescita sul piano atletico. Ha di fronte un pessimo cliente come Caracciolo e non sempre riesce ad arginarlo.

 

FERREIRA 6 Buona la prima da titolare. Poco appariscente ma sempre nella posizione giusta. Inizia un pò in sordina ma poi, grazie ai suoi centimetri, riesce a prendere le misure ad avversari pericolosi e forti fisicamente però adatti alle sue caratteristiche. Può crescere ancora il giovane portoghese.

 

ACCARDI 6 Alcune sbavature, figlie di una condizione fisica ancora approssimativa, ma assicura maggiore ordine e personalità ad un reparto che, fino ad oggi, ha manifestato numerose perplessità. Sarri crede molto in lui. L’impressione è che il reparto difensivo potraà difficilmente farne a meno. Sembra più adatto al modulo a 3 visto nella ripresa che in qualità di terzino puro.

 

MORO 5,5 Il capitano accusa un pò di stanchezza per i numerosi impegni ravvicinati e, stavolta, non riesce a dare la stessa sostanza e incisività che aveva assicurato nelle precedenti gare, dove era stato uno dei pochi a salvarsi. Esce acciaccato per far posto a Signorelli.

 

(dal 70′ SIGNORELLI 6) Venti minuti a disposizione per esordire finalmente in campionato e ritrovare il campo di gioco. Ha piedi, idee e senso tattico, merita una considerazione maggiore.

 

VALDIFIORI 6,5 In netta crescita rispetto alle opache prestazioni precedenti. Dirige il centrocampo con ordine e temperamento dando un costante apporto in fase di manovra e di interdizione. Non è ancora il centrocampista completo che conosciamo ma il processo di crescita è già iniziato.

 

CRISTIANO 6,5 Gioca in posizione più accentrata e si trova maggiormente a suo agio. Oggi non è sembrato quell’elemento un pò avulso dalla manovra conosciuto nelle gare scorse. Più dinamico e propositivo, confeziona l’assist per il gol di Maccarone con un bel cross radente dopo una combinazione con Saponara.

 

(dal 58′ REGINI 6) In panchina per il turn over, entra al posto dell’acciaccato Cristiano in funzione di esterno “alto”. Mostra una buona duttilità ma non è ancora il giocatore ammirato nel girone di ritorno dello scorso campionato.

 

SAPONARA 6 Si accende a tratti ma, quando succede, la retroguardia del Brescia sbanda. Ha il cambio di passo e la rapidità d’esecuzione per giocare in posizione più centrale come accaduto oggi. Serve maggiore continuità nelle giocate ma, quando entra in funzione con le sue accelerate, come in occasione del gol di Maccarone, può sempre produrre qualche brivido per gli avversari.

 

MACCARONE 6,5 Il primo gol in campionato ma anche tanto impegno e umiltà al servizio della squadra. Spreca molte energie per il suo dispendioso movimento sul fronte offensivo ma ha l’esperienza e la personalità per tenere in costante apprensione la difesa delle rondinelle. Condizione atletica in netta crescita.

 

CORI 5 Poche occasioni per mettersi in luce quest’oggi. Si muove con applicazione ma non riesce mai a rendersi pericoloso, nè a proteggere il pallone per far salire il baricentro della squadra. Sembra aver perso un pò di fiducia e Sarri lo richiama in panchina all’inizio della ripresa.

 

(dal 55′ MCHEDLIDZE 6,5) Lo avevamo lasciato esultante per il gol che aveva avviato l’epica rimonta del playout col Vicenza. Lo ritroviamo assai motivato e già in discrete condizioni di forma che gli permettono di disputare un convincete spicchio di partita. Va subito vicino al gol con una bordata di sinistro che mette a dura prova i riflessi del portiere Arcari.

 

SARRI 6,5 Stavolta il mister azzecca le mosse tattiche per fare male al Brescia in avvio e per rintuzzarne i tentativi offensivi nel corso del match. Lo premiamo con il voto perchè mostra duttilità tattica quando passa dal 4-3-1-2 iniziale alla difesa a 3 con gli inediti Tonelli e Regini in veste di centrocampisti aggiunti. Cambia pelle e fisionomia alla squadra nello sviluppo del match e questo è segno di coraggio e personalità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy