Le Pagelle di Empoli-Hellas Verona 0-0

Le Pagelle di Empoli-Hellas Verona 0-0

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, redatte dalla redazione di PE, relative alla gara odierna che li ha visti pareggiare per o-o  contro il Verona.   SEPE: 6 Il nostro guardiano è chiamato ad un lavoro di ordinaria ammistrazione. Il Verona si rende pericoloso sol

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, redatte dalla redazione di PE, relative alla gara odierna che li ha visti pareggiare per o-o  contro il Verona.   SEPE: 6 Il nostro guardiano è chiamato ad un lavoro di ordinaria ammistrazione. Il Verona si rende pericoloso solo con un tiro di Toni, sul quale risponde presente. Per il resto vive un pomeriggio abbastanza tranquillo, tuttavia ha il merito di dare sicurezza al reparto, le poche volte che viene chiamato in causa.   HYSAJ: 7  L’albanese conferma il suo brillante momento. Soffre solo nella prima parte del confronto la vivacità di Halffredsson, poi con il passar del tempo cresce come il resto della squadra. Sontuoso il suo impatto nella ripresa, ruba molti palloni agli avversari, dando un fondamentale contributo al forcing finale degli azzurri   TONELLI: 6 L’ammonizione che subisce ad inizio ripresa lo innervosice. Ingenuo nel contatto con Toni che origina la sua espulsione (apparsa peraltro molto affrettata). Per il resto “The Wall” offre il suo consueto contributo nelle palle inattive, sia nella propria area, che nell’area avversaria dove aveva segnato il gol del vantaggio, annullato per un contatto tutt’altro che evidente.   RUGANI: 6.5  Se la deve vedere con un cliente molto difficile come Toni, al quale regala sicuramente esperienza. Il “Golden Boy” risponde come al solito con le sue armi. Senso della posizione e eccellente senso della posizione. Cerca l’avventura in zona gol, ma stavolta non riesce a trovare il varco giusto.   MARIO RUI: 6 Va a corrente alternata il portoghese: in alcune circostanze pecca di eccessiva generosità sbagliando alcune scelte nella metà campo avversaria. In fase di non possesso, fa il suo compitino, soffrendo a tratti le incursioni degli esterni scaligeri.   VECINO: 5.5 Anche l’uruguaiano al suo rientro, dopo la squalifica va a corrente alternata. Sbaglia qualche appoggio di troppo, vanificando situazioni pericolose per la difesa del Verona. Appare in leggera flessione il giovane centrocampista sudamericano.   empoli-hellas verona (17)VALDIFIORI: 6 Leggermente di sotto del suo standard il metronomo del centrocampo azzurro. Soffre la pressione dei centrocampisti avversari, infatti nella sua zona c’è molto intasamento. il suo rendimento cresce, dopo l’intervallo prende in mano le redini del gioco degli azzurri, garantendo assist per i compagni   CROCE: 6.5 Il “Prestigiatore” da il consueto contributo di corsa al centrocampo azzurro. Fondamentale  in fase di non possesso in aiuto Mario Rui, ed in appoggio alla manovra degli azzurri. Cuce il gioco per i compagni, e va continuamente in pressione sugli avversari.   VERDI: 6.5 Il più vivace dell’attacco dell’Empoli. Si mostra ispirato andando a cercare spazi su tutto il fronte d’attacco, una continua spina nel fianco nella difesa gialloblù. Sarri è costretto a toglierlo dopo l’espulsione di Tonelli.   BARBA: 6 Sarri lo inserisce dopo l’espulsione di Tonelli, e il giovane difensore scuola Roma dal suo efficace contributo, entrando subito mentalemente nella gara. Sicuramente è tra i papabili alla sostituzione di “The Wall” a Genova.   TAVANO: 5.5 Si impegna l’uomo dei record, ma purtroppo questo non è un momento felice per lui. Lo dimostra in un paio di occasioni dove non ha la reattività necessaria per fare gol. Quando manca il gol anche la lucidità fa difetto, ci auguriamo che presto possa trovare la via del gol.   PUCCIARELLI: 6 Ha il merito di dare maggiore vivacità al reparto offensivo azzurro. Ha il demerito di peccare nei sedici metri finali, non riuscendo a concretizzare favorevoli occasioni.   MACCARONE: 5.5 “Big-mac” si da molto da fare, come di consuetudine. Dimostra però di non avere lucidità nei sedici metri avversari, sbaglia molti appoggi e non da la sensazione di poter creare grattacapi agli avversari. Il gol di Tonelli viene annullato per un fallo che L’Arbitro attribuisce a lui.   MCHEDLIDZE: 6 Entra nel finale e cerca di dare il suo contributo al forcing azzurro, molta generosità e volontà da parte del georgiano, che riesce a fare cose interessanti nei sedici metri scaligeri.   MISTER SARRI: 6 Terzo pareggio consecutivo per 0-0 al Castellani, e gol che in casa manca da da 290′. Le prestazioni ci sono, anche oggi L’Empoli ha prodotto tanto gioco, non riuscendo a concretizzare. Sicuramente l’ingiusta espulsione di Tonelli ha scombinato i piani del mister, tuttavia la squadra ha dimostrato di non essere inferiore a quelle che si trovano in lotta per la salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy