Le pagelle di Empoli-Modena 1-3

Le pagelle di Empoli-Modena 1-3

Queste le pagelle degli azzurri relative alla gara contro il Modena, Redatte dallo staff di Pianetaempoli.it.   DOSSENA: 6 Praticamente mai impegnato il portiere azzurro che sulle tre reti di Cellini non pare avere grandi responsabilità.   BUSCE’: 5.5 Il napoletano  va spesso in s

Commenta per primo!

Queste le pagelle degli azzurri relative alla gara contro il Modena, Redatte dallo staff di Pianetaempoli.it.   DOSSENA: 6 Praticamente mai impegnato il portiere azzurro che sulle tre reti di Cellini non pare avere grandi responsabilità.   BUSCE’: 5.5 Il napoletano  va spesso in sofferenza quando Ardemagni lo punta ed in fase difensiva non si distingue particolarmnete,, mentre si propone con caparbietà in fase offensiva dando il suo contributo giocando con generosità anche se non incidendo particolarmente.   STOVINI: 6 Il capitano è uno dei pochi a salvarsi nel marasma generale della ripresa, non fa cose eccezionali intendiamoci, ma almeno non compie grossi errori e cerca di salvare la baracca. Statico sul primo gol canarino.   CHARA: 5 Il colombiano all esordio assoluto in stagione compie un gravissimo errore in appoggio che innesca Ardemagni procurando il gol del pareggio. Altra pecca quella di  mostrare una mancanza di personalità, come gran parte dei giovani azzurri.   REGINI: 5 Non era in giornata, e lo si nota subito sia in fase di copertura dove fa molta fatica con il dirimpettaio gialloblù, che in fase offensiva dove non riesce a incidere, peraltro rientrando a fatica crea difficoltà agli equilibri della squadra, innescando spesso le ripartenze altrui.   MORO: 6  Nella prima frazione è il migiore degli azzurri facendo girare la palla con maestria ed ordine e recuperando palloni importanti.  Nella ripresa cala come tutta la squadra, ma è l’unico a mantenere lucidità cercando di dare fosforo al gruppo.   SIGNORELLI: s.v Gioca solo gli ultimi dieci minuti con la partita ormai segnata.   COPPOLA: 5.5 Ci mette come di consueto grande generosità e agonismo, ma appare molto impreciso anche nella prima frazione quando la squadra gioca un buon calcio. Nella ripresa cala vistosamente.   ZE EDUARDO: 6Uno dei pochi a correre e lottare per tutti i 90′, una autentica rarità quest’oggi. Nella prima frazione sfiora il gol con un bel tiro da fuori, e recupera una quantità industriale di palloni. Nel secondo tempo sembra l’unico che ci crede fino all ultimo. Un esempio da seguire.   LAZZARI: 5 Inizia molto bene regalandoci il gol del vantaggio con un bel taglio dietro le linee. Gioca una gara maschia e viva ma sono troppo clamorosi gli errori sotto porta sia nella prima frazione che nella seconda dove si poteva (e doveva) chiudere la partita.   MCHELIDZE: s.v Schierato nell’ ultimo quarto d’ora per cercare di dare il suo contributo con la sua stazza, ma lo vediamo solo in occasione del rigore non dato, per il resto come molte altre volte tanto fumo e niente arrosto   TAVANO: 5 Il bomber appare in condizioni fisiche precarie, e non sembra ancora ristabilitosi pienamente dall infortunio. Non riesce mai ad incidere facendosi notare solo per lo scambio con Lazzari nella prima frazione, per il resto davvero in ombra. Tra l’altro mai in gol dal ritorno di Aglietti.   DUMITRU: 4.5 Sembra tornato a quello di inizio stagione, quando entra con la mentalità sbagliata non dando assolutamente il cambio di passo che serviva a una squadra in grande affanno, non è in questo modo che ci si salva.   MACCARONE: 6 Il suo passaggio filtrante pesca Lazzari per il gol del vantaggio. Nella ripresa, la parte drammatica del match, ha l’occasione del raddoppio che Caglioni gli nega ma ècomunque uno dei pochi che sembra crederci e soprattutto che torna a dar man forte anche dietro.   All AGLIETTI: 5 Perdere una partita così fa davvero preoccupare. In vantaggio dopo 4′ con la gara che sembrava in mano ci si è fatti raggiungere, e poi si è assistito a un secondo tempo con poca intensità e molta paura. E’ una squadra che alle prime difficoltà si consegna all avversario di turno, ed ormai purtroppo pare un copione collaudato e dalla difficile riscrittura. Per quanto concerne le scelte del tecnico valdarnese lascia perplessi il mandare allo sbaraglio Chara  e le sostutizioni che paiono tardive: magari un pizzico di qualità a metà ripresa noi guastava. Questa gara annulla tutto il buono fatto in precedenza e rimanda gli azzurri con la sola punta del naso fuori dalle sabbie mobili.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy