Le pagelle di Empoli-Sassuolo

Le pagelle di Empoli-Sassuolo

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri al termine dell’incontro pareggiato per 1-1 contro il Sassuolo. Un incontro che purtroppo non ha dato le sperate risposte a livello prestazionale attendondoci una gara più maschia, soprattutto p

Commenta per primo!

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri al termine dell’incontro pareggiato per 1-1 contro il Sassuolo. Un incontro che purtroppo non ha dato le sperate risposte a livello prestazionale attendondoci una gara più maschia, soprattutto pochi sono stati gli spunti in fase offensive.   PELAGOTTI: 6 Incolpevole sul Goal di Masucci, per il resto mostra sicurezza anche con i piedi, si mostra pronto a dire no al sinistro da fuori dell ottimo Sansone.     TONELLI: 6 Buona prestazione dell ex capitano della Primavera, si fà trovare fuori posizione solo in un occasione per il resto grande attenzione nella sua zona di competenza, limitando il temibile Sansone, anche qualche buona discesa in avanti. In crescita.     MORI: 5.5 Viene coinvolto nel Black-out del reparto arretrato in occasione del pareggio del Sassuolo, per il resto appare in crescita rispetto ad altre gare anche se ci aspettiamo qualcosa di più da lui.     STOVINI: 6 Anche lui al di sotto di quello che ci si aspetta, nel goal degli avversari si fà sorprendere da Masucci che non è proprio un gigante, anche se tuttavia è quello che in alcune circostante salva la baracca. Indispensabile.     REGINI: 6 Gli diamo una sufficienza di incoraggiamento, soprattutto per la ripresa nella quale si fà notare in avanti con qualche discesa, e salva il risultato in due occasioni con due chiusure che salvano il risultato.     BUSCE’: 5.5 Non è in condizioni e lo dimostra, si fà vedere davvero poco in avanti da il suo cross viene il goal; procurato più dalla difesa ospite che mette a Dumitru la palla sul piatto d’argento.     Signorelli 6 Il venezuelano entra nel momento più diffcile della gara, cerca di dare ordine e geometrie al gioco degli azzurri, ma predica nel deserto tuttavia ha qualità interessanti.     MORO: 5.5 Fà un infinità di chilometri, ma sbaglia una quantità industriale di palloni, d’accordo il piede non è fatato ma avvolte sbaglia appoggi semplice, garantisce maggiore filtro che in altre occasioni.     VALDIFIORI: 5,5 Decisamente lontano parente dal Mirko della scorsa stagione, condizione approssimativa, e tanti forse troppi palloni persi talvolta innescando le ripartenze avversarie.     SAPONARA: 5 l’under 21 non lo vediamo praticamente mai nel vivo dell’azione, timoroso mai un dribbling una giocata che avrebbe nelle corde, ma non ci prova neanche. Ci vuole più personalità.     Pucciarelli 6 Entra in un momento difficile e ci mette volonta’ e determinazione era difficile fare di più per un ventenne con la sua squadra fà fatica.     TAVANO: 5 Lo vediamo poco cercare la posizione, nel primo tempo cerca di arretrare per liberarsi dalla gabbia dei centrali ospiti, ma non riesce mai a incidere tuttavia non ci possiamo aspettare che segni ogni partita, anche se l’ex Livorno appare in netto calo.     DUMITRU: 5,5 In occasione del goal si fà notare al posto giusto nel momento giusto, per il resto mostra una maggiore volonta’  anche se ci si aspetta decisamente di più da lui che spesso lamenta errori nei fondamentali.     Mchelidze 5.5 Condizione atletica precaria, cerca qualche spunto ma si mostra decisamente poco incisivo e molto macchinoso nei movimenti.     PILLON: 6 Il lavoro per il tecnico trevigiano non manca, tuttavia qualche piccolo miglioramento in fase difensiva lo abbiamo notato, anche se c’è ancora troppo timore, e la condizione della squadra deve migliorare, l’aspetta un lavoro certosino con una creatura molto fragile come chi maneggia la ceramica, tuttavia sembra avere le doti per riuscirci.     ARBITRO: CANDUSSIO DI CERVIGNANO: 6 Gli ospiti protestano e segnatamente il Mister Pea per la presunta spinta di Dumitru ai danni di Magnanelli da rivedere alla moviola per il resto gestisce la gara con intelligenza, senza farsi notare e questo è un pregio.        

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy