Le pagelle di Empoli-Torino 1-0

Le pagelle di Empoli-Torino 1-0

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri usciti meritatamente vincitori dal confronto con il Torino   DOSSENA: 7 Compie almeno tre interventi di grande livello su Meggiorini nel primo tempo e su Antenucci e Pasquato. E’ un aute

Commenta per primo!

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri usciti meritatamente vincitori dal confronto con il Torino   DOSSENA: 7 Compie almeno tre interventi di grande livello su Meggiorini nel primo tempo e su Antenucci e Pasquato. E’ un autentico attentato alle coronarie l’intervento goffo sempre sull’esterno granata, per fortuna la palla esce.   BUSCE’: 6  La sufficienza la meriterebbe soltanto per lo spirito di sacrificio, e per aver voluto esserci, spesso zoppica nella prima parte della gara, poi stringe i denti e fornisce il suo egregio contributo in copertura e in appoggio alla manovra offensiva.   FICAGNA: 6 Soffre la vivacità di Antenucci che al 10′ del primo tempo lo beve involandosi da solo  verso l’area spedendo a lato per nostra  fortuna. Per il resto riesce a limitare con concentrazione e attenzione le numerosi assalti dei granata che nel finale inseriscano anche il bomber Bianchi.   STOVINI: 7 In forma smagliante il capitano, che nella prima frazione si rende protagonista di una sgroppata in avanti stile Lucio dei tempi migliori. In difesa praticamente perfetto non sbaglia un intervento, guida la difesa con autorita’ e personalità.  ancora una volta un autentico “The Wall”.   REGINI: 7 Vasco fornisce forse la miglior prestazione stagionale, inserita fra l’altro in un periodo di grande condizione psico-fisica, disinnesca le pericolose freccie granata che stazionano dalle sue parti, si propone in fase offensiva creando spazi per i compagni. Rivitalizzato.   MORO: 6,5  Va a corrente alternata, sbaglia passaggi sanguinosi nel primo tempo, ma contrariamente al passato non si abbatte, rimane concentrato alle ricerca della palla, anche lui è lontano parente del Moro visto per gran parte della stagione. Nel finale è importante in fase di tampone.   COPPOLA: 6 Consueta partita in cui il combattente romano da intelligenza e grande dinamismo al centrocampo di Aglietti. Sbaglia anche molto sparacchiando anche qualche palla alle stelle, ma il suo contributo alla causa è fondamentale.   ZE EDUARDO: 6 Il brasiliano arrivato in punta di piedi da Parma, e da noi considerati un oggetto misterioso per qualche settimana, con Aglietti si stà ritagliando uno spazio importante, diventando un punto cardine del centrocampo azzurro dando quantità e fisicità.   SAPONARA: 6 Ha un buon impatto nel confronto, mostrando maggior intraprendenza e personalità rispetto a altre volte, suo l’assit per Maccarone che dopo 3′ vede respingere la conclusione da Di Cesare. Si perde un po’ nel finale ma i segnali di ripresa ci sono tutti.   LAZZARI: 6 Con il suo ingresso Aglietti passa a un 4-1-4-1 che permette di coprirsi maggiormente, lui si sacrifica per la causa giocando in una posizione più arretrata rispetto al consueto, corre molto e ripiega con grancde disciplina.   DUMITRU: 6 Presente nel gioco azzurro anche se  troppe volte si intestardisce in affannosi dribbling. Aspetta un po’ troppo la palla rimanendo dietro il difensore ma è vivo in fase di possesso ed in netta crescita.   TAVANO: 6 Gioca solo 12′ e visto il suo infortunio della scorsa settimana è già una notizia, si sacrifica con grande abnegazione e mette in difficoltà con le sue giocate la difesa avversaria. Sperando che i guai fisici per lui siano finiti e ci possa regalare i gol salvezza.   MACCARONE: 7,5 Si ripete al «Castellani» dopo la rete siglata al Bari, con una stilettata di destro che sorprende Benussi. Al di la del gol la sua prestazione è superba, il suo movimento mette in costante allarme la difesa avversaria, e soprattutto è di fondamentale importanza il suo tener palla, permettendo alla squadra di salire e di prendere fiato.   MCHELIDZE S.V.   ALL. AGLIETTI: 7.5 Questo è un Empoli lontano parente dI quello che abbiamo visto per gran parte della stagione, è stato bravo a dare grinta e soprattutto un idenstità a una squadra che possiamo chiamare tale, abbiamo visto una squadra che ha risposto colpo su colpo che ha segnato e ha creato occasioni, in alcune circostanze ha rischiato ma ha portato a casa tre punti meritati, continuamo così adesso ci siamo. Raccolta la buona semina dell’ultimo periodo. Da domani, passata la festa, però si torna ad essere in piena bagarre playout, vietato abbassare la guardia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy