Le pagelle di Empoli-Vicenza 1-1

Le pagelle di Empoli-Vicenza 1-1

Ecco le pagelle della brutta gara giocata dagli azzurri con il Vicenza, nella gara più importante della stagione chiusa con un pareggio che alla fine potrebbe però essere fondamentale.   DOSSENA: 6.5 Incolpevole sul gol del vantaggio dei veneti segnato da Paolucci. Nel finale salva il ris

Commenta per primo!

Ecco le pagelle della brutta gara giocata dagli azzurri con il Vicenza, nella gara più importante della stagione chiusa con un pareggio che alla fine potrebbe però essere fondamentale.   DOSSENA: 6.5 Incolpevole sul gol del vantaggio dei veneti segnato da Paolucci. Nel finale salva il risultato con due interventi disinnescando i tiri di Gavazzi ed Abbruscato. Buoni i tempi nelle uscite.   BUSCE’: 6 Il gol del pareggio è di ottima fattura e di grandissima importanza in chiave salvezza. Nella prima frazione soffre maledettamente gli inserimenti gli esterni veneti, nella ripresa va meglio spingendo anche in avanti con maggiore intrapendenza.   FICAGNA: 5 Si fa superare in maniera ingenua da Paolucci che lo fa fuori con una facilità irrisoria. E’ spesso in affanno sul piano atletico. Buone alcune sventagliate provvidenziali nel finale.   STOVINI: 6 A più riprese coinvolto nel black-out generale di una squadra  che nel primo tempo è in totale debacle, e di una difesa che fa acqua da diverse parti. Meglio nella ripresa dove sbroglia situazioni pericolose, con la consueta determinazione e volontà.   REGINI: 4.5  Dura solo un tempo la sua partita, poi è costretto a uscire per un guaio muscolare (come rivelato da  Aglietti nel dopo gara). Dalla sua parte Mustacchio e Pisano quando spingevano lo facevano correre sistematicamente a vuoto, molti errori anche in fase di appoggio.   GORZEGNO: 5.5 Sostituzione quasi obbligata visto il guaio muscolare occorso a Regini, con lui le cose a dir la verità non migliorano molto, sia in copertura che in fase di propensione offensiva dove emergono determinati limiti tecnici.   MORO 6  Seppur al di sotto delle ultime prestazioni, è l’unico a salvarsi di un centrocampo costantemente in affanno. Ha il merito di lottare su tutti i palloni dando la sensazione di avere maggiore lucidità rispetto ai compagni.   COPPOLA:  5 Appare fuori forma il romano che corre molto ma senza costrutto, sbagliando anche le cose più semplici, preso costantemente in mezzo dai dirimpettai veneti, e quando si tratta di proporsi in fase offensiva sbaglia molto, non dando mai la sensazione di poter essere incisivo.   ZE EDUARDO: 5 Parte benissimo  con due buoni spunti sulla fascia destra, ma è la classica rondine che non fa primavera, poi si scioglie come neve al sole sbagliando tantissimo in fase di costruzione della manovra, dove si nota forse anche una stanchezza per le tante gare che sta giocando non essendoci forse più abituato.   SAPONARA:  4.5  Due spunti che appaiono promettenti nella prima frazione dove obbliga a due interventi da giallo i difensori del Vicenza, poi cala il buio assoluto non aiutando nella maniera più assoluta la squadra. In una gara come questa viene fuori in maniera lapalissiana la sua scarsa personalità. Esce per un problema ma il cambio era comunque nell’aria.   LAZZARI: 6 Croce e delizia degli azzurri. Peccato per quel fallo di reazione, d’isitinto ma ingenuo, che gli costa il rosso. In 20′ che è in campo trascina letteralmente gli azzurri, sontuosa la giocata con cui taglia in due la difesa biancorossa e innesca Busce’ per il gol del pareggio, e da vivacità a una squadra che appariva lenta e prevedibile.   TAVANO: 6 Strappa una sufficienza risicata, nella prima frazione coinvolto nel malessere generale, nella ripresa fa qualcosina di più, dialoga abbastanza bene con i compagni di attacco e mostra maggiore mobilità, anche se da lui ci aspettiamo molto di piu’.   MACCARONE: 6 Pur non al meglio della condizione resiste fino al 36′ quando un guaio muscolare lo estromette dal confronto (Aglietti nel dopo gara si augura che non sia uno strappo). Da un fondamentale contributo in fase difensiva fino quando rimane in campo, togliendo le castagne dal fuoco a più riprese.   DUMITRU: 5,5 Troppe volte si intestardisce in cost to coast per poi finire per perdere la palla, cerca poco il diagolo con i compagni anche se fa un discreto lavoro nella protrezione della palla cercando di tenere alta la squadra.   MISTER AGLIETTI: 5 Quella di oggi è stata una prestazione insufficiente e quello del primo tempo è stato un Empoli quasi imbarazzante. Verrebbe da chiedersi come mai è stato scelto Saponara nella formazione iniziale e non Lazzari che quando è entrato ha cambiato la partita, ed anche se spiegato nel pregara in un match come questo pareva più logico partire con Valdifiori che poi gioco-forza non ha trovato il campo. Sfortunato nel doversi giocare tutti e trei i cambi per noie fisiche. Tuttavia nella ripresa almeno si è visto cuore e generosità, la squadra però ha l’asticella della benzina nettamente sulla riserva, adesso dovrà essere bravo anche il suo staff nel gestire al meglio le risorse.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy