Le pagelle di Empoli-Vicenza

Le pagelle di Empoli-Vicenza

Queste le pagelle, le prime della stagione, redatte dallo staff di PE. Pagelle inerenti il KO in Coppa contro il Vicenza.   DOSSENA: 5.5 Coinvolto in quella incredibile frittata con Romeo che origina il clamoroso vantaggio dei veneti a inizio ripresa, si fa sorprendere dal retropassaggio

Commenta per primo!

Queste le pagelle, le prime della stagione, redatte dallo staff di PE. Pagelle inerenti il KO in Coppa contro il Vicenza.   DOSSENA: 5.5 Coinvolto in quella incredibile frittata con Romeo che origina il clamoroso vantaggio dei veneti a inizio ripresa, si fa sorprendere dal retropassaggio del compagno mostrando poca reattività. Incerto anche in occasione del gol partita di Misuraca, nel primo tempo era apparso sicuro sulle palle alte.   ROMEO: 5.5 Il giudizio su di lui non può non tenere conto della clamorosa autorete a inizio ripresa, una leggerezza frutto di una scarsa concentrazione in quella fase, cosa che in serie B non è concessa. Peccato perchè fino a quel momento aveva fatto bene sulla fascia destra ,sbarrando la strada agli esterni veneti con una certa autorità.   TONELLI: 6 Incoraggiante la sua prova al centro della difesa, per lui è una stagione importante, quella che deve essere del riscatto, attento su ogni palla sia su quelle basse che sulle palle alte, compie alcuni interventi di buon livello.   FERREIRA: 6.5  L’elemento che più c’è piaciuto della difesa.  Ha un eccellente senso della posizione, oltre ad una notevole prestanza fisica. Da rivedere in occasione del gol dove si fà tagliare fuori dalla traiettoria della palla, per il resto molto bene.   REGINI: 5.5 A corrente alternata soprattutto in copertura dove Mustacchio lo mette alla frusta in varie occasioni, propositivo in fase offensiva. Esce per una botta al costato, tocchiamo ferro che non sia niente di grave, ma mister Sarri era un pò preoccupato anche sul suo conto.   HISAY: 6 Nel quarto d’ora in cui viene impiegato ci mette molta buona volontà, combatte con gli avversari che capitano dalle sue parti mantenendo la posizione.   MORO: 7 Abbiamo ritrovato quel calciatore che bene aveva fatto nell’ultima parte della stagione, autentico metronomo del centrocampo, corre lotta ma alza la testa e verticalizza quando occorre, e poi segna il gol del momentaneo 1-1. Ha preso pieno possesso dei gradi di capitano.   VALDIFIORI: 6.5 Non le scopriamo adesso le qualità del ravennate, e la capacità di unire qualità e intelligenza tattica, non disdegnando di ripiegare in fase di non possesso, quando sarà al top della condizione potrà dare il suo contributo con maggiore continuità.   SPINAZZOLA: 5.5 Non benissimo il calciatore di proprietà della Juventus, fatica a entrare nel vivo dell’azione e a saltare il diretto controllore soprattutto nella prima frazione, dove si fa notare maggiormente per i ripiegamenti, nella ripresa meglio anche se può e deve fare di più.   CORALLI S.V. Continua il momento nero per il «Cobra» per lui si parla di sospetta lesione del collaterale del ginocchio destro, bisognerà aspettare gli esami tra un paio di giorni, ma si teme uno stop abbastanza lungo.   PUCCIARELLI: 6.5 Forse la sorpresa di questo precampionato, dinamico sulla fascia dove pressa e ripiega quando occorre, e oltre che puntare l’uomo cerca il servizio per il compagno.   LAZZARI: 6 Non è al top l’imperatore Flavio, e di conseguenza va a corrente alternata. Tuttavia le sue accelerazioni mettono in difficoltà la difesa veneta, è un elemento molto duttile che sarà fondamentale nello scacchiere di Mister Sarri.   GUITTO: 6 Entra nei minuti finali con gli azzurri sotto di una rete, ci mette volontà e determinazione, ma la spia della benzina dei compagni segna arancione.   CORI: 6.5 Prestazione incoraggiante dell’ex Carrarese al quale viene annullato un gol per una misteriosa spinta ai danni di Martinelli. Per il resto ottimo lavoro di sponde e lavoro sporco per i compagni, dovrà crescere, ma sembra l’elemento ideale per lo schema Sarriano.   MISTER SARRI: 6 Il gruppo sembra abbia assimilato abbastanza bene i movimenti che lui chiede, dunque pressing alto di tutta la squadra, e grande movimento degli esterni. Stasera la squadra è stata punita più che altro dagli episodi, anche se questi errori non vanno fatti in futuro (L’autorete di Romeo è da far venire i brividi). Tuttavia sembra che si cerchi di costruire, anche se preoccupano i troppi infortuni che probabilmente obbligheranno la società a tornare sul mercato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy