Le pagelle di Grosseto-Empoli 2-1

Le pagelle di Grosseto-Empoli 2-1

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti l’amaro derby di Grosseto perduto all’ultimo secondo per 2-1.   HANDANOVIC 5 – Gravissima responsabilità sul gol del primo vantaggio biancorosso dove oltre ad essere piazzato male tarda nettamente a fare i tre passi che lo avrebb

Commenta per primo!

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti l’amaro derby di Grosseto perduto all’ultimo secondo per 2-1.   HANDANOVIC 5 – Gravissima responsabilità sul gol del primo vantaggio biancorosso dove oltre ad essere piazzato male tarda nettamente a fare i tre passi che lo avrebbero riportato sulla linea di porta. Sul secondo gol non può niente. Nel finale di primo  tempo bravo su colpo di testa piazzato di Freddi.   VINCI 5 – Se il colpo di testa di Immobile e il tiro di Caridi non avessero trovato il gol potremmo anche parlare di una gara sufficente, ma su queste due azioni è complice del suicidio azzurro.   MORI 6 – Poteva essere piazzato un po’ meglio sullo stacco di Immobile, anche perchè era Immobile e non Ibraimovic, ma la gara del giovane difensore, interrotta anzitempo per un poblema fisico, è positiva.   MARZORATTI 4,5 – Sul gol di Caridi fa tutto quello che non dovrebbe fare, e per uno che reclama la serie A è davvero grave.   STOVINI 5,5 – Poteva regalare il successo agli azzurri (come all’andata) invece la traversa gli nega e ci nega questa gioia e quando tutto deve andare alla rovescia ecco che anche la sue esperienza va in tilt al minuto 95 quando si fa anticipare dando il la alla gioia altrui.   GORZEGNO 6 – Solita sicurezza sulla sua corsia dove si rischia poco e niente ed anche da segnalare alcune incursioni, con tanto di botta in porta, in avanti.   MUSACCI 6,5 – Una gara con alcuni errori e con alcune palle interessanti, in mezzo la magia di quel calcio di punizione, che illude tutta Empoli.   MORO 6 – Di sicuro nettamente meglio nel secondo tempo dove cresce tutta la squadra. In mezzo al campo fa valere la sua esperienza.   VALDIFIORI 6,5 – Giocatore indispensabile per questa squadra, non ha un fioretto nei piedi, ma oltre alla sua tanta quantità, sa anche dialogare con qualità.   FABBRINI s.v. – Non giudicabili i suoi pochi minuti.   NARDINI 5 – Se vedesse la porta la sua gara potrebbe anche essere da oltre il sei, ma Riccardo, che gioca una partita generosa ed a tratti preziosa, non può, sempre, divorarsi gol clamorosi, anche perchè poi queste cose le si pagano.   SAPONARA 5 – Entra in un momento in cui ci sono tutte le condizioni per affondare ma non entra praticamente mai in partita.   CORALLI 6 – Ci fa arrabbiare per non dire di peggio quando liscia la palla del probabilissimo 1-1, ma per il resto è la, spesso da solo, a giocare con tre avversari che gli mordono le gambe. Inizia ad essere difficile chiedergli di più.   FORESTIERI 6 – Una gara dove è bravissimo a far fumo (fa innervosire spesso gli avversarsi) ma dove porta a casa poco arrosto. Ci fa impazzire quando torna dietro a lottare come un terzino d’altri tempi, ma il suo estro serve la davanti e questo dispendio di energie lo paga. Il dualismo con Coralli c’è quando è lui a verticalizzare, ma spesso parte da troppo lontano.   AGLIETTI 5,5 – L’Empoli prende troppi gol su palle lanciate in avanti cosi alla disperata, questo non puo’ andare bene vista anche la minuzia con cui cura il reparto difensivo. Per il resto il mister, che trova la prima sconfitta con l’assetto del 4-3-3 non ha certo responsabilità se gli azzurri si divorano tre palle gol nitide. Anche lui poi fa il nostro stesso errore di credere finita la partita dimostrato dal cambio di Fabbrini, magari a freddo avrebbe rimpolpato la difesa. Adesso è fondamentale non perdere a Pescara, il fantasma del dopo Livorno potrebbe essere dietro l’angolo.    

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy