Le pagelle di Novara-Empoli 1-1

Le pagelle di Novara-Empoli 1-1

Ecco le pagelle relative alla semifinale di andata Play-off degli azzurri sul campo del Novara. Redatte come di consueto dallo staff di PianetaEmpoli.it   BASSI: 7 Si fa trovare sempre pronto e reattivo; nella prima frazione compie almeno tre interventi di rilievo sulle stilettate di Buzzegoli e

Commenta per primo!

Ecco le pagelle relative alla semifinale di andata Play-off degli azzurri sul campo del Novara. Redatte come di consueto dallo staff di PianetaEmpoli.it   BASSI: 7 Si fa trovare sempre pronto e reattivo; nella prima frazione compie almeno tre interventi di rilievo sulle stilettate di Buzzegoli e Lazzari (che lo impegna anche con un velenoso colpo di testa. Nella ripresa da sicurezza all’intero reparto con uscite che tolgono le castagne dal fuoco.   HYSAJ: 6 L’albanese parte a destra, poi dopo l’infortunio di Accardi Sarri lo sposta a sinistra. Dove riesce a limitare le avanzate dei piemontesi, anche se a tratti Perticone lo mette in difficoltà. Nel finale si propone in avanti con continuità.   TONELLI: 6.5 Lotta come un gladiatore riuscendo a mettere il bavaglio allo spauracchio Seferovic. Non sbaglia un intervento di testa, e si propone molto spesso sulle palle inattive, andando a fare blocchi (stile basket) per i compagni.   REGINI: 7 Guida con la consueta autorità e grande attenzione la difesa, lo dimostra la chiusura dopo solo un minuto e mezzo. Segnale di come fosse entrato mentalmente in partita, sulle palle alte è insuperabile. Il suo senso della posizione gli permette di essere un baluardo a tratti invalicabile.   ACCARDI: 6 Fino a quando rimane in campo dal suo contributo  blindando la corsia di competenza. Purtroppo la sua partita finisce al 27′ per un guaio muscolare.   LAURINI: 5.5 Protagonista suo malgrado dell’episodio del calcio di rigore, che a noi pare essere molto dubbio. Al di la di questo il francese fatica tantissimo nel duello con Lazzari che lo sovrasta anche fisicamente, se si considera anche le sue condizioni non ottimali.   VALDIFIORI: 6.5 Gestisce il centrocampo con la consueta maestria e ordine. Suo è l’assist per Maccarone per il vantaggio repentino degli azzurri. Utile il suo contributo anche in fase di non possesso dove non disdegna di ripiegare.   MORO: 6.5 Una spina nel fianco nel settore di centro-destra. Il capitano motorino inesauribile. E’ colui che cerca di dare il la alla manovra, suo il sontuoso assist per Ciccio Tavano che nella ripresa non aggancia la palla a due passi da Bardi.   SIGNORELLI: 6 Schierato in sostituzione di Croce infortunato, non si deve pretendere dal venezuelano il contributo che sa dare il Pescarese. Va a corrente alternata, ma alla fine dei conti la sua è una prestazione convincente.   CASOLI: S.V   SAPONARA: 6,5 Va a cercarsi gli spazi tra le linee, dialogando con i compagni con scambi stretti. Bello il suo sinistro nella prima frazione che obbliga Bardi a una deviazione in corner.A tratti non sfrutta a dovere alcune ripartenze interessanti, sbagliando nell’ultimo passaggio oppure allungandosi il pallone. Buone le accelerazioni nella ripresa.   TAVANO: 5.5 Non bene Ciccio a tratti completamente avulso dalla manovra. Cerca gli spazi per poter incidere; ha la possibilitò di poterlo fare nella ripresa manon riesce a addomesticare la sfera a due passi da Bardi.   MCHELIDZE: S.V   MACCARONE: 6.5 Inizia bene firmando il vantaggio degli azzurri, con un preciso diagonale su perfetto schema. Poco prima del rigore fischiato al Novara una sua conclusione a colpo sicuro viene ribattuta da Lisuzzo, bBg-Mac si muove su tutto il fronte e mette costantemente in difficoltà la difesa piemontese, nella riresa Bardi gli nega la gioia del gol.   MISTER SARRI: 6.5 Gara preparata al meglio dal mister valdarnese che non specula sulla possibilità di giocare su due risultati. Cosa peraltro pericolosa contro un avversario come quello piemontese, Empoli che forse non ha capitalizzato al meglio il vantaggio scaturito dopo soli 2′. Squadra che ha saputo reagire al momento di maggiore pressione del Novara, non chiudendosi come avrebbero fatto altre squadre cercando seppur senza scoprirsi di vincere la partita. Domenica sarà una nuova battaglia, e speriamo che il castellani possa mettersi il vestito migliore quello della festa per spingere i ragazzi verso la realizzazione del sogno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy