Le pagelle di Reggina-Empoli 3-2

Le pagelle di Reggina-Empoli 3-2

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni degli azzurri sconfitti al “Granillo” per 3-2 dalla Reggina.   PELAGOTTI 5,5 :Sbaglia completamente l’uscita sul gol del vantaggio dove smanaccia la palla in avanti, cosa che ripete anche nel secondo tempo

Commenta per primo!

Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it inerenti le prestazioni degli azzurri sconfitti al “Granillo” per 3-2 dalla Reggina.   PELAGOTTI 5,5 :Sbaglia completamente l’uscita sul gol del vantaggio dove smanaccia la palla in avanti, cosa che ripete anche nel secondo tempo. Nulla può sulle altre due reti è invece bravo nel secondo tempo a non far capitolare maggiormente la squadra.   VINCI 5: La solita gara di un giocatore che soffre l’uno contro uno e che davanti da poco e niente.   LAZZARI 5: Entra nel momento dell’arrebagio azzurro ma è sterile il contributo del romano che magari più sarebbe servito dall’inizio.   FICAGNA 4: Fin quando è arroccato in area a spazzare non si passa ma se il gioco lo porta fuori dalla posizione standard va in crisi totale con un Campagnacci migliore in campo. Umiliato sul gol del 3-0 da Ceravolo entrata da un minuto.   STOVINI 6: La solita gara da leone indomabile: Bonazzoli guarda bene non va sul taccuino dei marcatori.   REGINI 5: Soffre terribilmente Ragusa in un duello nettamente perso che culmina con il netto rigore che commette su di lui. Qualcosina in più quando guadagna metri.   MORO 5,5: In questo particolare centrocampo, messo in una posizione non prettamente sua, fa meglio di altre volte, sbaglia diverse palle ma da un contributo più vivo alla manovra, seppur macchinosa. Meglio a sinistra che a destra.   BRUGMAN 6: Non va mai sopra le righe, fa quel che deve fare sbagliando poco e niente. Anche lui era in un ruolo inconsueto per le sue attitudini.   ZE EDUARDO 5: Era un vero oggetto del mistero, per essere un corpo estraneo non sarebbe andato malissimo ma la sua gara nel complesso è impalpabile.   DUMITRU 6: La miglior prestazione stagionale. Dopo alcuni minuti di assestamento fa vedere di essere in giornata ed trova anche il gol speranza.   BUSCE’5: Sbaglia molto in nel primo tempo dove gioca completamente fuori ruolo. Meglio nella ripresa dove trova una posizione più congeniale   TAVANO 6: Una magia, un tiro improvviso, un grido nel silenzio del niente che l’Empoli aveva prodotto fino ad allora. Bravo nel servire Levan in occasione del raddoppio. In questi due episodi c’è tutto il suo match che fa ben sperare per il futuro, il suo almeno.   MACCARONE 5: Nel primo tempo è forse il più brillante degli azzurri anche se commette un fallo di reazione che noi avremmo sanzionato con l’espulsione. Si perde nella ripresa ed è giusto il cambio.   MCHEDLIDZE 6: Entra bene in partita dando maggiore profondità al gioco azzurro. E’ dai suoi piedi che nasce l’azione del secondo gol con poi l’appoggio su un piatto d’argento a Dumitru.   MISTER CARBONI 5: Forse la panchina è salva grazie ad un punteggio che non evita la sconfitta ma salva la faccia (sul 3-0 ci sarebbe stato proprio poco da dire). Il suo Empoli continua a far fatica a dare poche certezze e fare pochissimi punti. La reazione arriva solo una volta andati sotto ed oggi, a differenza di sette giorni fa il divario era troppo ampio per un pari che però clamorosamente ed ingiustamente poteva arrivare. E’ incredibile che con lui ancora non si sia trovato ne un undici ne un assetto predefinito: non sarà tutta colpa sua ma troppa confusione non paga.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy