Le pagelle di Samp-Empoli 1-1

Le pagelle di Samp-Empoli 1-1

Queste le pagelle inerenti le prestazioni del calciatori azzurri, redatte dalla redazione di PE, inerenti le prestazioni degli azzurri che hanno pareggiato 1-1 contro la Sampdoria. da Marassi.   SKORUPSKI: 6 Incolpevole sul gol del pareggio siglato da Eder, che lo manda fuori causa con un des

Commenta per primo!

Queste le pagelle inerenti le prestazioni del calciatori azzurri, redatte dalla redazione di PE, inerenti le prestazioni degli azzurri che hanno pareggiato 1-1 contro la Sampdoria. da Marassi.   SKORUPSKI: 6 Incolpevole sul gol del pareggio siglato da Eder, che lo manda fuori causa con un destro che muore all’angolino. Per il resto è chiamato a svolgere l’ordinaria amministrazione che sbriga al meglio.   LAURINI: 6.5 Si conferma su buoni livelli il francese, ringhiando nella sua zona di competenza sugli attaccanti della Sampdoria che capitano dalle sue parti. Si propone raramente in fase di offensiva, ma questa può esser stata una scelta consigliata da Giampaolo.   TONELLI: 6.5 In occasione del gol del pareggio di Eder non riesce a chiudere in tempo in un azione nata da una palla persa dai nostri. Per il resto attento e concentrato in tutte le situazioni sfruttando il suo ottimo senso della posizione.   COSTA: 6 Anche lui si dimostra in crescita rispetto alle precedenti prestazioni.  Mostra maggior sicurezza, anche se nel finale soffre in alcune situazioni gli attacchi veementi della Sampdoria.   MARIO RUI: 6.5  Ottima la sua prestazione soprattutto in fase difensiva, dove talvolta dimostra qualche pecca. In alcune situazioni è abile a leggere le linee di passaggio avversarie, togliendo le castagne dal fuoco in alcune circostanze. In attacco come in altra circostanze si mostra incisivo.   ZIELINSKI: 6 Anche oggi in palla e sempre molto propositivo. E’ colui che cerca maggiormente il tiro anche se non bene come quando nel finale di primo tempo l’appoggia a Viviano da ottima posizione. Nel secondo tempo è meno appariscente ma va detto che quasi mai si gioca dalle sue parti.   MAIELLO: 6 L’esordio dal primo minuto dell’ex Crotone è soddisfacente nonostante alcune pecche nel non velocizzare l’azione. Sostituito al termine del primo tempo.   DIOUSSE: 4 Entra molto male in partita con subito un giallo e poi un fallo da “arancione”. Colpevolissimo sul gol del pareggio della Samp dove commette una grave ingenuità su Fernando. Poi arriva anche il rosso a suggellare una prova da dimenticare.   samemp3BUCHEL: 6 Anche oggi, nel complesso, una prova confortante per il nazionale del Lichtstein. Nel primo tempo interpreta bene le due fasi di gioco, dimostrando buona proprietà di palleggio. Nel secondo tempo però non tiene il ritmo commettendo anche qualche errore di troppo.   PAREDES: S.V.   SAPONARA: 6,5 Tornava in campo oggi dopo le tre giornate di squalifica e forse questo la lunga assenza lo ha un po’ contratto. Come un diesel però la sua gara va in crescendo, finendo bene il primo tempo e proseguendo poi nella ripresa dove spesso si accende anche quando passa a far la punta. Un po’ timido semmai in fase di conclusione ma grande spirito si sacrificio in fase di ripiegamento.   PUCCIARELLI: 6,5 Torna al gol “El Ninho” che dal limite dell’area gira una gran palla la dove Viviano non puo’ arrivarci. Primo tempo di grande corsa ma con qualche difficoltà per Manuel che poi, come detto si inventa un gran gol che da il momentaneo vantaggio ai nostri e gioca bene fino al cambio.   KRUNIC: 6 Non è molto il suo tempo a disposizione, ma prova a dare qualità andandosi a mettere sulla trequarti. Entra nel momento più delicato del match dimostrando di saper anche soffrire.   MACCARONE: 6 Spesso deve contrastare da solo tutta la retroguardia doriana ed e cerca di far salire la squadra con la sua abilità nel difendere il pallone. Non pericolosissimo in zona gol.   MISTER GIAMPAOLO: 6.5 Prepara al meglio la partita, lavorando sugli attaccanti della Sampdoria e impedendogli giocate semplici. Per più di un’ora la tattica è perfetta, poi il pareggio della Sampdoria complica le cose. La gara diventa più sporca e la squadra inevitabilemente soffre, ma dimostra una crescita sul piano caratteriale. Sorprende l’uscita nel finale di Pucciarelli per Krunic, comunque bel pareggio quello degli azzurri (stasera in nero) su un campo molto ostico.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy