Levan non risponde alla nazionale

Levan non risponde alla nazionale

Mchedlidze ha deciso di non rispondere alla chiamata della Georgia per le non perfette condizioni fisiche

1 Commento

Lo avevamo preannunciato nel pezzo della ripresa dei lavori ed è arrivata la conferma. Convocato dalla propria nazionale maggiore, quella della Georgia, Levan Mchedldize ha deciso di declinare la convocazione per rimanere ad Empoli e proseguire un lavoro specifico che lo possa consegnare a Martusciello in buono stato per il big match contro il Crotone del 12 settembre.

Una decisione sicuramente difficile (sappiamo quanto Levan sia attaccato ai propri colori nazionali) ma dettata dalla primaria necessità del giocatore di non rischiare niente in un anno che davvero potrebbe essere l’ultimo treno per dimostrare il proprio valore, anno di fatto partito male viste le tre assenze forzate nelle prime tre gare ufficiali. Ricordiamo che hanno risposto alle rispettive chiamate i vari Buchel, Tchanturia e Veseli quest’ultimo di fatto pero’ ancora non tesserato con l’Empoli.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Mork - 5 mesi fa

    Per carità non ce l’ho certo con Levan…ma vorrei sapere a quale squadra “risponde” visto che è perennemente infortunato….sia agli inizi di preparazione(e mi sembra che sia la cosa più grave,ma che forse dice tutto sulla sua muscolatura che mal sopporta anche la preparazione estiva)sia a mezzo campionato e sia quando si arriva allaq fine……E’ lampante che un giocatore così anche se fosse3 bravo(non sta a me dirlo)non te lo compra nessuno e se forse il Perugia voleva farlo si è subito tirato indietro.E allora dovremo sorbirci la solita tiriterà di un giocatore che ha tutte le potenzialità per esplodere.Forse è così,ma in questi anni,infortuni a parte non è mai tiuscito a scalzare mai nessuno degli attaccanti titolari e comunque nessun allenatore è mai voluto partire con lui titolare….Forse bisognerebbe fare il mea culpa è vedere un po’ più in là della siepe…..e accorgersi che ormai ha quasi 27 anni(li compie a marzo) e che forse proprio per la conformazione della sua muscolatura….il calcio non è sport per lui.In A c’è bisogno di un quinto attaccante?Bè allora puo’ andar bene anche lui….ma che non sia sempre fuori….sennò tanto vale metterci un promettente ragazzo della primavera….perchè alla fine quasi sempre il quinto attaccante se tutti gli attaccanti sono a disposizione finisce in tribuna

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy