L’ex Campilongo: “l’Empoli ottima squadra”

L’ex Campilongo: “l’Empoli ottima squadra”

Salvatore Campilongo sta osservando da spettatore questo campionato di serie B. In realtà sono molte le porte che potrebbero schiudersi davanti a lui, perchè tante sono le squadre che stanno faticando e non poco in questo avvio di stagione. Inevitabile, fare riferimento anche al suo Empoli. “Le

Mister Campilongo ai microfoni di PianetaEmpoliSalvatore Campilongo sta osservando da spettatore questo campionato di serie B. In realtà sono molte le porte che potrebbero schiudersi davanti a lui, perchè tante sono le squadre che stanno faticando e non poco in questo avvio di stagione. Inevitabile, fare riferimento anche al suo Empoli. “Le annate non sono sempre le stesse, ma poi alla fine, a lungo andare, a pagare siamo sempre noi allenatori. In realtà tutto sommato ci dovrebbero essere delle colpe condivise. In questo momento diverse società hanno preferito investire sui giovani, invece che su allenatori esperti”.

 

A causa del costo o del tipo di gioco praticato? “Non credo sia un problema di gioco quanto di costi, un allenatore esperto ti costa di più, peccato che poi quando le cose non vanno paghi doppio dazio”.

 

Che progetti hai? “In questo momento io faccio l’allenatore come mestiere e mi piace allenare quindi accetterei anche un progetto serio di Lega Pro”.

 

Che succede al tuo Empoli? “L’Empoli è una squadra formata da tanti giovani, un anno le cose possono andare bene ma l’anno dopo magari i giovani cadono in difficoltà. Giocatori così acerbi ti seguono e ti danno tutto, ma alla prima difficoltà cadono a livello mentale. A mio avviso l’Empoli ha pagato questo e qualche infortunio di troppo. Mi spiace perchè io ad Empoli mi sono trovato benissimo, ho avuto ottimi rapporti con il ds Vitale e il presidente Corsi”.

 

Fonte: Raffaella De Bon per tmw.com

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy