Livorno-Empoli: Le probabili formazioni

Livorno-Empoli: Le probabili formazioni

Vigilia di derby, un derby particolare al quale il Livorno di mister Nicola arriva forte di tre vittorie su tre gare con un entusiasmo nella città labronica che non si respirava da anni. Ad Empoli invece ci si arriva con i soliti problemi per le importanti assenze e con l’obbligo di cancellare la p

Commenta per primo!

Vigilia di derby, un derby particolare al quale il Livorno di mister Nicola arriva forte di tre vittorie su tre gare con un entusiasmo nella città labronica che non si respirava da anni. Ad Empoli invece ci si arriva con i soliti problemi per le importanti assenze e con l’obbligo di cancellare la pessima prestazione di sette giorni fa. Vediamo le ultime.   Avanti con il 4-4-1-1. Sarri anche per il derby con il Livorno sceglie questo assetto tattico (usato fin dalla prima amichevole estiva) dando fiducia quasi per intero al blocco che ormai sta utilizzando dall’inizio del campionato. La novità più importante però riguarda Big Mac: domani infatti Maccarone partirà titolare come seconda punta dietro a Cori. Dicevamo dell’Empoli che arriva ancora con diverse assenze e purtroppo i due giocatori in “pending”, Pratali e Saponara hanno dovuto dare forfait e si uniscono ai lungodegenti (Tavano, Croce, Coralli, Mori, Boniperti) ed allo squalificato Pecorini nella lista degli indisponibili. A centrocampo i giochi sono praticamente fatti con Cristiano che andrà a sinistra ed il duo Moro-Valdifiori centrali. A destra se la giocano Pucciarelli e Spinazzola con il primo in vantaggio. La difesa dovrebbe essere la stessa che è scesa in campo contro il Sassuolo, l’unico dubbio riguarda Ferreira che potrebbe insidiare Romeo, il quale oggi ha lasciato anzitempo la seduta per una diatriba con il tecnico azzurro. Annotiamo che Mchedlidze non è rientrato dalla Georgia per un permesso chiesto alla società. In panchina, assieme al portiere Pelagotti, dovremmo trovare: Ferreira, Hisaj, Signorelli, Camillucci, Spinazzola, Shekiladze. Mister Sarri non vuole sbagliare il match anche se ammette che la gara sarà tutt’altro che semplice contro un Livorno che gioca davvero bene e che sulle ali dell’entusiasmo potrebbe mettere ancora qualcosa in più. Non si gioca però per il pari, quello, semmai dovesse arrivare, dovrà essee figlio di una prestazione attenta e volitiva.   Qualche problema legato agli infortuni, a dire il vero, ce l’ha anche il tecnico labronico Nicola, che non rischierà nè Dionisi nè Belingheri, ambedue reduci da problemi muscolari. Però, dovrebbe arrivare quasi sicuramente il recupero di Bernardini che sarà convocato partedendo però dalla panchina, al suo posto è pronto Ceccherini. Il modulo che il Livorno adotterà sarà il 4-3-3 e nel tridente ci sarà ancora spazio per Piccolo accanto a Paulinho ed alla rivelazione Siigardi. Nicola spera di poter calare il poker, invitando anche tutta la città a dare un mano per questa che sarebbe una piccola impresa. In conferenza solite parole di monito verso l’avversario, che, dice Nicola, potrebbe avere la giusta rabbia ed il colpo in canna per la sorpresa.   Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:  

 
MAZZONI DOSSENA
SALVIATO LAURINI
CECCHERINI ROMEO
LAMBRUGHI TONELLI
GEMITI REGINI
LUCI PUCCIARELLI
EMERSON MORO
SCHIATTARELLA VALDIFIORI
SILIGARDI CRISTIANO
PAULINHO MACCARONE
PICCOLO CORI

    Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy