Livorno-Empoli: le probabili formazioni

Livorno-Empoli: le probabili formazioni

E’ arrivato il D-Day, il giorno dei giorni, dove tutti sogni potrebbero trasformarsi in realtà, dove ogni cuore azzurro abbatterà all’unisono spingendo la squadra dei miracoli verso la stella. Dall’altra parte una città che vivrà le stesse emozioni e che sarà pronta a farci piangere. Ques

Commenta per primo!

E’ arrivato il D-Day, il giorno dei giorni, dove tutti sogni potrebbero trasformarsi in realtà, dove ogni cuore azzurro abbatterà all’unisono spingendo la squadra dei miracoli verso la stella. Dall’altra parte una città che vivrà le stesse emozioni e che sarà pronta a farci piangere. Questa è Livorno-Empoli, questa è la finale di ritorno del playoff promozione.   Rifinitura degli azzurri da brividi, visto che si è svolta davanti ad un cornice di pubblico importante (per quanto possa essere ovviamente un allenamento) accorso al Sussidiario per far sentire alla squadra tutto il sostegno e tutto l’amore di Empoli prima della partenza per Livorno. Per quanto riguarda le scelte c’è poco da dire di nuovo. Si va nella città labronica a giocarci la serie A con il solito 4-3-1-2 che ha fatto le vere fortune di questa squadra e si va con il miglior undici possibile. Tutti in campo (l’eccezione semmai potrebbe essere quella del Pampa) i titolari, tutti in campo gli stessi undici della gara di andata, compresi i due nazionali Under21 al centro di un tira e molla con la federazione che alla fine gli ha dovuti lasciare a giocarsi questa partita. In campo anche Croce, che stringendo i denti sarà li  a fare l’interno sinistro con già in mano il cappello da prestigiatore. In campo anche Laurini, altro guerriero che nel finale di stagione ha tribolato non poco, in campo i gemelli del gol (Tavano e Maccarone) che ieri erano stati messi a riposo precauzionale. Non ce la fa invece Signorelli che sarà spettatore dalla tribuna, con il posto in panchina che verrà occupato da Shekiladze perché non ce la fa nemmeno Accardi. Gli altri elementi ad andare a sedersi accanto al tecnico saranno Pelagotti, Romeo, Gigliotti, Casoli, Pucciarelli e Mchedlidze. Gli indisponibili sono Pratali, Coralli, Mori, Ferreira, Camillucci e Dossena. Mister Sarri vede negli ultimi 90 minuti la grande opportunità, quella impensabile fino a 5/6 mesi fa e poco importa se il Livorno avrà i due risultati su tre anche perché sarà giusto, parola di mister, dover vincere per meritare la massima serie. Sarri poi vuol ringraziare tutti per questa stagione che, al di la del risultato di domani sera, resterà unica e magica.   In casa Livorno si pensa alla sostituzione di Belingheri, unico che potrebbe avere le caratteristiche da trequartista e quindi il modulo che Nicola dovrebbe scegliere sarà il 3-5-2. Tra i titolari dovrebbe esserci Dionisi, tenuto a riposo dal tecnico amaranto nel corso del match di andata e quindi fresco. Per il resto non dovrebbero esserci variazioni di schieramento rispetto a quanto visto ad Empoli. Dalla lunga squalifica rientra il portiere Fiorillo ma tra i pali ci sarà ancora Mazzoni. Oltre a Belingheri, gli amaranto dovranno fare a meno di Siligardi e Cellerino. Nicola e carico e sa che l’opportunità è ghiotta, ma sa che pensare a priori di arrivare al quarto pari potrebbe essere un suicidio, soprattutto contro una squadra che fuori casa ha dato grattacapi a tutti. Per questo il tecnico ha detto che sarà una gara dove la pazienza dovrà essere l’arma in più, ma dove soprattutto, la mentalità dovrà essere quella del giocare solamente per vincere.   Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:  

MAZZONI BASSI
BERNARDINI LAURINI
EMERSON TONELLI
CECCHERINI REGINI
SCHIATTARELLA HYSAJ
LUCI MORO
SAVVAS VALDIFIORI
DUNCAN CROCE
GEMITI SAPONARA
DIONISI TAVANO
PAULINHO MACCARONE

    Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy