Lorenzo Tonelli: “Voglio voltare pagina, questo sarà il mio anno”

Lorenzo Tonelli: “Voglio voltare pagina, questo sarà il mio anno”

Lorenzo Tonelli è sicuramente uno di quei giocatori maggiormente attesi in questa stagione. La scorsa per lui, quella che lo avrebbe dovuto far crescere definitivamente, è stata sicuramente così così. Dopo un avvio (lui stesso lo ha sempre ammesso) non dei più felici, quando stava ritrovando al

Commenta per primo!

Lorenzo Tonelli è sicuramente uno di quei giocatori maggiormente attesi in questa stagione. La scorsa per lui, quella che lo avrebbe dovuto far crescere definitivamente, è stata sicuramente così così. Dopo un avvio (lui stesso lo ha sempre ammesso) non dei più felici, quando stava ritrovando alcune interessanti prestazioni, è arrivato l’infortunio all’ormai famosa bandelletta del ginocchio che lo ha messo KO fino alla fine della stagione. C’è adesso da voltare pagine e lo stesso Lorenzo, spiega bene in quest’intervista rilasciata ieri ai colleghi de “Il Tirreno” quelli che sono i suoi must per questa stagione.  

«La scorsa stagione è stata veramente difficile per me – spiega Tonelli – direi senza mezzi tremini di poterla definire un’annata negativa. Ad inizio campionato ho trovato notevoli difficoltà, ho sbagliato alcune partite e non sono riuscito ad esprimermi ai miei livelli. Poi quando stavo recuperando fiducia e mi sentivo di poter far bene mi sono infortunato e sono andatofuori dai giochi. Quest’anno però – prosegue il centrale azzurro – può essere la stagione giusta per riscattarsi. Sento in un certo senso di essere arrivato ad un bivio. Devo finalmente dimostrare le mie qualità perché potrebbe non esserci una seconda chance. Anche per questo durante le vacanze mi sono allenato con dei preparatori a Chieti, non solo per guarire a pieno dall’infortunio, ma anche per recuperare al meglio la condizione fisica e per farmi trovare pronto ai nastri di partenza». Anche se, a dir la verità farsi spazio nella retroguardia azzurra non sarà facile, vista la grande concorrenza che c’è quest’anno nel reparto arretrato, soprattutto nella zona centrale. Dal mercato infatti sono arrivati diversi difensori e si preannuncia una bella bagarreper conquistare i posti da titolare. «Siamo tanti lì nel mezzo – spiega Tonelli – ma io cercherò di ritagliarmi uno spazio importante. La concorrenza può essere sicuramente uno stimolo in più per fare bene e per lavorare ancora più sodo. Con i nuovi colleghi di difesa mi trovo molto bene, siamo davvero tutti molto giovani. Forse manca un elemento che possa trasmettere la sua esperienza come faceva ad esempio lo scorso anno capitan Stovini, ma il fatto che siamo tutti ragazzi, alla fine dei conti può anche essere un vantaggio. Abbiamo tutti qualcosa da dimostrare e dobbiamo far vedere tutte le nostre qualità – conclude il difensore azzurro – e soprattuttononc’è nessuno che si sente già arrivato e questo può essere un stimoloin più». Intanto prosegue a ritmi serrati la preparazione e Tonelli è favorevolmente impressionato dal lavoro svolto fino ad ora da tutta la squadra. «Stiamo sudando molto – spiega – e mi sembra che rispetto agli anni passati ci sia stato un salto di qualità. Quello che secondo me può fare la differenza non è tanto la durezza del lavoro quanto la cura nello sviluppare la preparazione in maniera personalizzata per ogni singolo giocatore. Lo staff tecnico secondo me sta facendo davverounlavoro straordinario». Infine un commento su mister Sarri: «Il mister mi sembra molto preparato – spiega Tonelli – ci sta facendo lavorare molto sulla fase difensiva, ci spiega dettagliatamente tutti i movimenti che dobbiamo fare e ci dà ottimi consigli. Per un gruppo di ragazzi giovani come il nostro questo è un aspetto fondamentale».
 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy