Lukasz Skorupski: “La mia parata più difficile? Quella sul primo gol annullato a Klose”

Lukasz Skorupski: “La mia parata più difficile? Quella sul primo gol annullato a Klose”

Prima dell’allenamento pomeridiano odierno (la squadra si è già allenata questa mattina), ha parlato il portiere Lukasz Skorupski, uno dei protagonisti della vittoria contro la Lazio di domenica scorsa. Ecco le dichiarazioni dell’estremo difensore polacco:   “Con la Lazio è stata una batta

Commenta per primo!

Prima dell’allenamento pomeridiano odierno (la squadra si è già allenata questa mattina), ha parlato il portiere Lukasz Skorupski, uno dei protagonisti della vittoria contro la Lazio di domenica scorsa. Ecco le dichiarazioni dell’estremo difensore polacco:   empoli-lazio (11)“Con la Lazio è stata una battaglia, era un po’ un derby per me perché sono ancora della Roma. Ma ora ci tengo molto all’Empoli, sono qui in prestito e penso solo a giocare bene e vincere con la maglia azzurra. Abbiamo fatto un’ottima partita e sono contento per me e per la mia squadra. Dal punto di vista mentale è stata una prova di forza importante? La Lazio è una grande squadra, ha molti buoni giocatori, molti nazionali, ma noi giochiamo sempre per vincere. Le proteste dei biancocelesti per i due gol annullati? Ho guardato bene dopo la partita il primo gol, mi sembrava di avere la palla in mano quindi secondo me era fallo. Ma, onestamente, ci è andata bene perché avevo sbagliato uscita. Quale parata è stata la più difficile? Proprio la prima su Klose, ero sbilanciato ma sono riuscito comunque a prenderla con le mani. Cambio allenatore a Verona? Noi andiamo là per guadagnare altri punti, per loro può essere un vantaggio ma noi pensiamo solo a noi stessi. Il presidente ha parlato di me per una futura permanenza a Empoli? Io sto bene qui, sto pensando solo domenica per domenica, poi dopo un anno in prestito non sappiamo che succederà. Opinione su Empoli? Grande gruppo, siamo sempre insieme, si vede anche sul campo che ci capiamo bene, è una città molto piccola ma ci si vive bene. Il assaggio da Roma a piccola città? All’inizio pensavo che fosse sinceramente peggio, ma dopo l’ambientamento iniziale sono molto contento, non mi manca nulla. Tonelli? Sono contento per il suo gol, siamo diventati molto amici”.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy