Maccarone a Radio Sportiva: “La scelta migliore per il dopo Sarri”

Maccarone a Radio Sportiva: “La scelta migliore per il dopo Sarri”

“Qui sto bene, mi alleno con tanti ragazzi giovani che mi fanno pedalare. Cerco di stare al loro passo”. A parlare è il capitano azzurro Massimo Maccarone  che ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Sportiva. “Con Giampaolo – prosegue – la società ha fatto la scelta migliore per il do

Commenta per primo!

“Qui sto bene, mi alleno con tanti ragazzi giovani che mi fanno pedalare. Cerco di stare al loro passo”. A parlare è il capitano azzurro Massimo Maccarone  che ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Radio Sportiva. “Con Giampaolo – prosegue – la società ha fatto la scelta migliore per il dopo Sarri, prepara molto bene le partite”.   Ti aspettavi che Giampaolo in avvio conquistasse più punti di Sarri?
“Non mi aspettavo di avere più punti, ma vista la preparazione ero fiducioso su questa stagione. Siamo contenti, abbiamo un buon punteggio, ma ora non dobbiamo guardare troppo la classifica. Dobbiamo provare a fare quanti più punti è possibile”.   E Sarri in vetta alla classifica?
“Mi aspettavo che Sarri facesse bene, a giugno gli mandai un messaggio che svelerò solo a maggio. Sono contento che stia facendo bene perché se lo merita, è riuscito a far giocare bene una squadra di campioni. Il gruppo lo segue al meglio”.   maccaroneCredi che Higuain abbia appreso qualcosa da Sarri?
“Credo a lui ci sia poco da insegnargli, ora sta giocando col 4-3-3 e i movimenti sono diversi rispetto a quelli di Empoli, ma in comune c’è il sacrificio che fa la squadra in fase di non possesso”.   Quale sarà la favorita per lo Scudetto? 
“Dobbiamo ancora affrontare l’Inter, ma vedendole giocare Napoli e Fiorentina sono le due squadre col gioco migliore”.   Rugani alla Juve non trova spazio. Non gli farebbe bene un ritorno in provincia?
“Qualche volta ci siamo sentiti, deve stare sereno perché è ancora giovane. Deve avere pazienza, è forte ed è uno dei difensori che sarà il titolare della Nazionale per i prossimi dieci anni. Per lui, adesso, è il momento di imparare in una grande club come la Juve”.   Saponara è pronto per una big?
“Si. Al Milan il suo problema è stato l’infortunio iniziale, poi è rientrato quando c’erano tanti problemi. Bene così, ce lo godiamo noi da quasi un anno e ce lo godremo fino a giugno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy