Maccarone: “Alla multa non ci sto, non sono un simulatore”

Maccarone: “Alla multa non ci sto, non sono un simulatore”

A Massimo Maccarone non è andata giù la multa inflittagli dal giudice sportivo per l’episodio che lo ha visto protagonista a Udine, ossia la possibile simulazione in area bianconera che è stata sanzionata dall’arbitro con il cartellino giallo.   Il capitano azzurro, ad alcuni giornalisti d

Commenta per primo!

emp-napoli (19)A Massimo Maccarone non è andata giù la multa inflittagli dal giudice sportivo per l’episodio che lo ha visto protagonista a Udine, ossia la possibile simulazione in area bianconera che è stata sanzionata dall’arbitro con il cartellino giallo.   Il capitano azzurro, ad alcuni giornalisti della stampa locale, ha detto di essere infastidito non tanto per l’entità della multa (2.000 euro), quanto perché non vuol passare per ciò che non è, ossia un simulatore. Secondo Big Mac tutto ciò rappresenterebbe una beffa, oltre al danno del fallo non sanzionato nei suoi confronti: lui ha affermato ancora una volta di essere stato toccato e che non ha affatto simulato; la decisione dell’arbitro di non dare rigore potrebbe al limite anche starci ma da parte sua non c’è stato alcun dolo nel volersi procurare qualcosa che non aveva senso (in quanto poteva benissimo calciare).   Sostanzialmente, il Gladiatore ha urlato la rabbia di chi ha subito un’ingiustizia e che non si ritiene assolutamente un simulatore.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy