Maccarone alla radio ospite: ” Sarà una bella partita, vinca il migliore”

Maccarone alla radio ospite: ” Sarà una bella partita, vinca il migliore”

Massimo Maccarone è intervenuto a “Radio bella & monella” la radio ufficiale dell’Hellas Verona (alla quale hanno rilasciato considerazioni sul match anche i nostri Cocchi e Guastella) per parlare del match che si giocherà domani al Castellani contro gli scaligeri.   Maccarone, martedì

Commenta per primo!

Massimo Maccarone è intervenuto a “Radio bella & monella” la radio ufficiale dell’Hellas Verona (alla quale hanno rilasciato considerazioni sul match anche i nostri Cocchi e Guastella) per parlare del match che si giocherà domani al Castellani contro gli scaligeri.  

maccaroneMaccarone, martedì affronterete il Verona. Com’è riprendere dopo la sosta con un match così importante per entrambe le squadre?

Dopo la pausa le partite sono sempre impegnative. Sarà banale, ma in fondo è come se iniziasse un altro campionato. Noi negli ultimi anni abbiamo avuto sempre difficoltà dopo le soste, ma quest’anno speriamo di ripartire bene, soprattutto perché è una partita molto delicata tra due squadre a pari punti. Noi ovviamente vogliamo cercare di sfruttare il fattore campo.

Con il Verona vi eravate lasciati il 18 maggio 2013: uno 0-0 che valse la A per i Gialloblù e ancora un anno di purgatorio per voi. Come vivrà questa sfida “Big Mac”?

Be’ prima di tutto sarà comunque una partita di campionato che vorremmo giocare bene. Poi… certo, quella data me la ricordo bene perché è stata una bella giornata per il Verona e comunque un punto importante per noi. Un punto che ci aveva dato la possibilità di disputare i play off, che poi purtroppo sono andati male. Martedì ovviamente sarà una partita completamente diversa perché ci giocheremo punti importanti, mi aspetto un match molto bello e combattuto.

Il Verona sembrava aver ritrovato la giusta via vincendo contro l’Udinese, ma poi ha perso il derby contro il Chievo. Ti fidi di questo momento dei Gialloblù?

Assolutamente no perché non tutte le partite sono uguali. Il Verona lo scorso anno ha dimostrato di essere una buonissima squadra, ha fatto un buon campionato. Non mi fido perché so che ha dei giocatori importanti, una rosa che può fare bene, magari è partito meno bene dello scorso anno e tanti si aspettavano una replica… Ha avuto un po’ più di difficoltà, ma sappiamo che è un gruppo molto forte. 

Andrea Mandorlini lo hai avuto a Siena. 

Sì, purtroppo quella non è stata una parentesi fortunata per lui, le cose non andavano bene e venne esonerato. Mio malgrado fui tra gli artefici di quell’esonero perché sbagliai due rigori decisivi e mi dispiace molto ancora oggi. Sono contento oggi per lui, mi piace molto come persona, è un allenatore che ha dimostrato di saper far giocare bene le sue squadre. 

Quanto è simile al “tuo” Sarri?

Sono due allenatori che si assomigliano, sembrano molto rudi, ma quando li conosci bene scopri persone sincere, scherzose, ti fanno stare bene.

Ma è vero che Sarri vi “massacra” di schemi?

Assolutamente no. È un’etichetta che gli hanno messo addosso… è vero che proviamo tanti calci piazzati, ma non così tanti come si dice… 

Ci sveli il segreto dell’Empoli? Avete quasi la stessa squadra della Serie B, nessun nome eclatante ma siete tra le squadre che giocano il calcio migliore della Serie A.

Nessun segreto, lavoriamo e basta. Da tre anni siamo quasi sempre gli stessi, al massimo cambiamo due o tre elementi all’anno. Sono tutti ragazzi giovani che hanno voglia di lavorare, di seguire il mister… tanti vengono dal settore giovanile, ecco, forse questo è questo il piccolo segreto: sono nostri giovani, educati al lavoro e mister Sarri fa lavorare molto, fa crescere molto i giovani, tanti sono divetanti calciatori così… In fin dei conti otto elementi su undici sono esordienti in Serie A! Stiamo facendo un ottimo campionato, ma sono convinto che possiamo ancora migliorare parecchio.

Massimo, detto tra noi: che partita sarà Empoli-Hellas Verona?

Speriamo sia soprattutto una bella partita, bel gioco, spettacolo e rispetto reciproco… e che alla fine vinca il migliore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy