Maiello: “Napoli è casa mia, ma adesso conta solo l’Empoli”

Maiello: “Napoli è casa mia, ma adesso conta solo l’Empoli”

Raffaele Maiello è il calciatore azzurro che sentirà più di ogni altro la partita con il Napoli, visti i suoi trascorsi (e forse il suo futuro, visto ne detiene il cartellino proprio la squadra partenopea). Quest’oggi il centrocampista dell’Empoli ha parlato alla stampa della partita che ci atten

Commenta per primo!

Raffaele Maiello è il calciatore azzurro che sentirà più di ogni altro la partita con il Napoli, visti i suoi trascorsi (e forse il suo futuro, visto ne detiene il cartellino proprio la squadra partenopea). Quest’oggi il centrocampista dell’Empoli ha parlato alla stampa della partita che ci attenderà domenica. Ecco le sue parole:   raffaele maiello conferenza“Per me non è chiaramente una partita come le altre, è la prima volta che affronto il Napoli e sarà un’emozione, ma domenica conterà solo l’Empoli. Sto lavorando bene col gruppo, sono arrivato in ritardo e sto cercando di rimettermi al pari degli altri: certo, mi aspetto maggiore continuità, ma prima di tutto devo allenarmi bene e sottostare a quello che decide l’allenatore. Il Napoli è stato importante per me, sono cresciuto lì, nel loro settore giovanile, ma come ripeto in questo momento penso solo all’Empoli. Cosa ne penso del fatto che mi hanno voluto ricomprare? Sono contento, hanno fatto intendere che rientro nei loro programmi futuri e quindi mi ha fatto molto piacere che mi abbiano riacquistato. Mister Sarri? So che ha espresso opinioni favorevoli nei miei confronti, ma sinceramente non ci ho mai parlato di persona. Che tipo di match sarà? Sarà una partita molto complessa, anche perché anche loro non sono partiti benissimo e vorranno riscattarsi; noi dobbiamo giocare con grande tranquillità e pensare a riprodurre quello che facciamo in allenamento quotidianamente. Il Napoli ha tanti calciatori pericolosi, è difficile trovarne uno che svetta sugli altri, ne ha molti che possono con una giocata cambiare la partita. Come ogni squadra anche loro avranno i loro punti deboli, anche se sulla carta potrebbe non sembrare: dobbiamo solo sfruttare al meglio le occasioni che ci concederanno. Verrà tutta la mia famiglia a vedermi, però sono tranquillo, farò la mia gara se il mister deciderà di schierarmi”.   Simone Galli  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy