Marcello Carli: “Il terzo gol mi ha fatto molto arrabbiare”

Marcello Carli: “Il terzo gol mi ha fatto molto arrabbiare”

All’indomani della sconfitta subita a Crotone, che ha riportato la squadra azzurra con i piedi per terra, ha parlato il diretto sportivo della società di Monteboro, Marcello Carlo. Ha raccolto le sue parole il collega Marco Pagli riportandole nell’edizione odierna de “ Il Tirreno”.   Sen

Commenta per primo!

All’indomani della sconfitta subita a Crotone, che ha riportato la squadra azzurra con i piedi per terra, ha parlato il diretto sportivo della società di Monteboro, Marcello Carlo. Ha raccolto le sue parole il collega Marco Pagli riportandole nell’edizione odierna de “ Il Tirreno”.   Senza fare tragedie, dobbiamo però commentare una gara gettata alle ortiche visto che la si era riacciuffata in una situazione complicata… “ La gara di Crotone ce la siamo fatta sfuggire di mano, siamo molto dispiaciuti perché l’avevamo in pugno. Siamo andati sotto, quindi abbiamo pareggiato per poi andare a perdere su una disattenzione. Ormai dovremmo avere imparato che le partite non finiscono fino al triplice fischio dell’arbitro e invece spesso commettiamo gli stessi errori che hanno caratterizzato il nostro avvio di campionato. Per questo abbassare la tensione, nonostante venissimo da quattro vittorie consecutive, è sempre sbagliato.”   Un passo indietro nell’atteggiamento sostanzialmente? “ Nella prima parte di gara eravamo riusciti a portarci in vantaggio, ed i nostri avversari sembravano in difficoltà, non erano brillanti, mentre noi controllavamo la gara. In quel momento forse dovevamo spingere di più, cercare di essere più precisi nelle rifiniture e cercare la profondità con maggiore frequenza. Invece, abbiamo abbassato i ritmi e gli abbiamo fatti giocare. L’espulsione, poi, ci ha penalizzato tantissimo. D’altronde sapevamo che questo era un campo difficile: il Crotone ha buone individualità, specialmente davanti e sulle fasce, e avevano messo in difficoltà anche squadre più blasonate. Purtroppo non abbiamo saputo far fruttare cio’ che eravamo stati bravi a costruire.”   La terza rete rossoblù è quella che lascia maggiormente l’amaro in bocca… “ Nel momento in cui eravamo riusciti a rimettere il risultato apposto, ed a ristabilire anche la parità numerica, dovevamo avere più forza, soprattutto a livello mentale. La terza rete, arrivata su una disattenzione difensiva, mi ha fatto molto arrabbiare perché a quel punto ero convinto che almeno un punto lo avremmo portato a casa, ed invece siamo tornati a mani vuote e questo deve farci riflettere perché è solo dagli errori che possiamo riprendere il cammino nel migliore dei modi.”   Una sconfitta che non oscura il cammino fatto ultimamente ma che evidenzia alcuni limiti… “ Il campionato di serie B è lunghissimo e difficile, per cui dobbiamo essere bravi a mantenere un atteggiamento equilibrato sia nelle situazioni difficili, come abbiamo dimostrato di saper fare, che nei momenti di entusiasmo come quelli da cui provenivamo. Il nostro lavoro pagherà se continueremo ad applicarci come finora abbiamo fatto. Lavorare a testa bassa e imparare dagli errori, questa è l’unica ricetta vincente per raggiungere il nostro obbiettivo.”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy