Marcello Carli: “Non capisco questo nervosismo”

Marcello Carli: “Non capisco questo nervosismo”

All’indomani della sconfitta rimediata a Reggio Emilia contro il Sassuolo, il ds Carli ha parlato provando a spiegare il momento della squadra. Vi riportiamo l’intervista rilasciata quest’oggi al quotidiano “Il Tirreno”   Direttore cosa sta succedendo alla squadra, non tanto da un punto di vi

Commenta per primo!

All’indomani della sconfitta rimediata a Reggio Emilia contro il Sassuolo, il ds Carli ha parlato provando a spiegare il momento della squadra. Vi riportiamo l’intervista rilasciata quest’oggi al quotidiano “Il Tirreno”   Direttore cosa sta succedendo alla squadra, non tanto da un punto di vista tecnico e di risultati quanto del nervosismo…

ph efc
ph efc
Qualcosa sta succedendo, ma fatico a capire da cosa possa dipendere. Fino a poco tempo fa siamo sempre stati bravi a gestire situazioni anche pericolose, ora no, non so se è la voglia di spaccare il mondo o altro. Di sicuro sono segnali che non ci piacciono e che non mi piacciono e di cui voglio parlare con i ragazzi al più presto.”   Punirete Tonelli?I provvedimenti si prendono, non si annunciano. C’è un regolamento interno che, come successo nel caso di Livaja, viene applicato quando è il caso, tutto qui.”   Sembri arrabbiato…Di sicuro mi dispiace aver buttato via una partita che avevamo in mano, pero’ mi consola anche la reazione che i ragazzi hanno avuto dopo il terribile uno/due nel secondo tempo. Potevamo rischiare il tracollo invece abbiamo reagito e riaperto la partita.”   Allora è preoccupato per le sconfitte?Neanche quello. A parte quella di Napoli, dove abbiamo perso da una squadra nettamente superiore, le altre sono state figlie degli episodi. Ci sono solo questi segnali di nervosismo che non capisco e che voglio analizzare con i ragazzi.”   Anche perchè certi comportamenti hanno conseguenze sul futuro…E’ vero. Adesso per esempio affrontiamo una squadra come la Roma, forte ed in palla, e lo dovremo fare fronteggiando tante assenze. E’ un periodo cosi, c’è poco da fare. Gli infortuni capitano, pero’ stanno capitando tutti nello stesso reparto (la difesa, ndr.) e questo è un motivo in più per non regalare squalifiche.”   Intanto però c’è un difensore in più… La nota lieta dell’ultima partita è stata Cosic. Mi è piaciuto molto anche per personalità

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy