Marcello Carli: “Riscatteremo Saponara…parleremo con Bassi”

Marcello Carli: “Riscatteremo Saponara…parleremo con Bassi”

“Il traguardo importante, la salvezza, lo abbiamo raggiunto. Ma ci sono ancora tre partite da giocare. E tre partite in serie A sono importanti, tanta roba. Non si può negare che aver conquistato la salvezza con quattro giornate d’anticipo è stato importante”. Così a TuttomercatoWeb il ds dell’

Commenta per primo!

“Il traguardo importante, la salvezza, lo abbiamo raggiunto. Ma ci sono ancora tre partite da giocare. E tre partite in serie A sono importanti, tanta roba. Non si può negare che aver conquistato la salvezza con quattro giornate d’anticipo è stato importante”. Così a TuttomercatoWeb il ds dell’Empoli, Marcello Carli.  

Marcello Carli conferenza stampa dopoTonelliE lei, si vede ancora ad Empoli? “Sono legato a questa società, questo è il miglior posto per lavorare e portare avanti certe idee”.

Il prossimo anno, come vi muoverete? “Ci sarà tanto lavoro da fare, come sempre molto impegnativo. Ma è anche bello, perché ripartiremo ancora in serie A”.   Saponara, lo riscattate e poi?
“Lo riscattiamo con l’intento di tenerlo. Per noi è un giocatore molto importante, eravamo convinti che si inserisse alla grande. Ora dobbiamo riscattarlo e vorremmo trattenerlo. Quindi l’idea è di fargli fare un altro campionato con noi, per poi fargli fare un ulteriore salto di qualità. Ricominciare con lui sarebbe importante”.  

Questione portieri: vi muoverete? “Abbiamo Bassi in scadenza e Sepe è in prestito. Dopo la partita contro l’Inter faremo le nostre valutazioni. Con Bassi parleremo e vedremo. Ma un portiere lo prenderemo”.

Rugani? “Non so cosa deciderà la Juventus. Noi abbiamo Barba e Tonelli che sono forti, poi ci fosse l’opportunità Rugani per un altro anno, beh magari: qui ha fatto due stagioni straordinarie. Di lui siamo innamorati, veramente”.

Tonelli può andare al Genoa? “Ha fatto un campionato straordinario. Se ci fossero le condizioni vorremmo tenerlo. Ma se arrivasse qualche offerta irrinunciabile non potremmo fare le cose per forza”.

E Sarri? “Ha un contratto di due anni ed è stimato dai giocatori e da tutto l’ambiente. Siamo legati a lui, lo stimiamo tanto. Se avrà delle opportunità irrinunciabili ce lo comunicherà. Ma oggi l’allenatore è Sarri e pensiamo di programmare il futuro con noi”.  

Se le dico Boscaglia? “È un ottimo allenatore, come ce ne sono tanti. Ha fatto bene, lo conosciamo. Ma non abbiamo pensato ad altri allenatori. Oggi i nomi usciti sono tutti falsi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy