Mercato Azzurro | Barba in arrivo in comproprietà

Mercato Azzurro | Barba in arrivo in comproprietà

Arriverà la prossima settimana l’ultimo tassello della squadra azzurra, inserito dal Ds Carli dopo averlo seguito a lungo. Si tratta di Federico Barba.   Abbiamo già parlato della situazione che, dopo tante chiacchiere, si è praticamente concretizzata con gli azzurri che hanno in tasca l’o

Commenta per primo!

Arriverà la prossima settimana l’ultimo tassello della squadra azzurra, inserito dal Ds Carli dopo averlo seguito a lungo. Si tratta di Federico Barba.   Abbiamo già parlato della situazione che, dopo tante chiacchiere, si è praticamente concretizzata con gli azzurri che hanno in tasca l’ok della Roma e del giocatore. Però, per una contingenza di eventi, il giocatore non potrà essere ad Empoli prima di venerdì 16, giorno in cui la squadra partirà per Verona. Il gruppo lo incontrerà quindi, di fatto, non prima della prossima settimana.   Ovviamente, come abbiamo già detto, è stato possibile arrivare al giocatore grazie alla società giallorossa che si è ripresa la metà del Grosseto persa lo scorso giugno. Un operazione, quella romanista, portata in fondo dal Ds Sabatini, che ha lasciato qualche perplessità nell’ambiente vicino alle cose di casa Roma. Il Grosseto aveva riscattato la metà del difensore per una cifra pari a 200mila euro, senza che i giallorossi sfruttassero l’opzione del contro-riscatto per quella medesima metà. Metà poi ricomprata a 400mila euro più il prestito in Maremma di un giovane centrocampista.   L’Empoli, adesso, andrà a prelevare il 50% del giocatore, sostituendo di fatto il Grosseto come comproprietario di questo cartellino e va da se che, per far si che per la Roma ci possa essere guadagno, la suddetta metà dovrebbe essere prelevata a 300mila euro. Ad oggi non sono note le cifre, ma Carli ha comunque fatto sapere che l’investimento che verrà fatto da Monteboro sarà di quelli importanti, sinonimo che non dovremmo allontanarci molto da quanto scritto.   Da dire, come confermatoci da Roma, che l’Empoli, su Barba, ha battuto concorrenze importanti come quelle di Chievo, Udinese e Reggina.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy