Mercato Azzurro | Bassi vede la serie A

Mercato Azzurro | Bassi vede la serie A

Uno dei calciatori dell’attuale rosa azzurra, in predicato di lasciare Empoli approdando in serie A, sarà il portiere Davide Bassi.   Bassi è forse l’elemento che meglio rappresenta la particolare e magica stagione della nostra squadra. Una storia davvero incredibile la sua. Arrivato da fuo

Commenta per primo!

Uno dei calciatori dell’attuale rosa azzurra, in predicato di lasciare Empoli approdando in serie A, sarà il portiere Davide Bassi.   Bassi è forse l’elemento che meglio rappresenta la particolare e magica stagione della nostra squadra. Una storia davvero incredibile la sua. Arrivato da fuori rosa, tra molti mugugni ed un grande scetticismo, ha lavorato inizialmente per se stesso, andandosi a giocare uno stage al Manchester City prima ed attendendo una chiamata da un club che gli potesse garantire di giocare titolare poi. Nessuna delle due situazioni, alla scadenza del mercato, si concretizzò, e Davide rimase a fare il fuori rosa (sbagliato sarebbe definirlo terzo) allenandosi ogni giorno alla stregua dei compagni.   Poi Lanciano, ovvero la trasferta che ha dato il “la” alla magia, gara che vide proprio l’esordio di stagionale di Davide. Un esordio che inizialmente fece basire anche noi, alla consegna delle note ufficiali da parte dell’ufficio stampa abruzzese. Ma da li, in parallelo alla rinascita dell’Empoli, è avvenuta anche la rinascita del portiere. Una stagione in crescendo, dove Bassi ha dimostrato tutto il suo valore e dove la sua miglior soddisfazione sta sicuramente nell’aver fatto mutare opinione ai tanti detrattori.   Già nel corso della stagione si erano vociferati alcuni interessi da parte di squadre della massima categoria, voci che adesso si vanno intensificando. Cosa curiosa, se cosi possiamo dire, è che sono praticamente sempre gli stessi due club ad avere serie intenzioni sull’estremo difensore: Chievo e Napoli. Due sfide diverse, dove sicuramente in Veneto, Bassi, potrebbe anche giocarsi, se non dall’inizio, il ruolo da titolare. A Napoli, indiscutibilmente andrebbe a fare il secondo a D Sanctis, ma ovviamente il fascino del San Paolo, la possibilità di essere in Champions League e, forse, anche un ingaggio migliore, potrebbero fare la differenza.   Il portiere, lo ricordiamo, entra nell’ultimo anno di contratto con l’Empoli, ed anche per la società azzurra (che negli ultimi anni ha mandato spesso il portiere fuori ma senza mai monetizzare) è l’ultima occasione per vendere l’ennesimo prodotto del grande vivaio.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy