Mercato Azzurro | Chi potrebbe partire a gennaio?

Mercato Azzurro | Chi potrebbe partire a gennaio?

La società, lo sanno anche i muri, ha sottolineato palesemente di come il mercato di gennaio sarà di fatto non d’interesse per l’Empoli. Nessuno dei gioielli andrà via e difficilmente ci saranno arrivi per non andare a modificare un qualcosa che di fatto in questo momento funziona più che bene.

Commenta per primo!

La società, lo sanno anche i muri, ha sottolineato palesemente di come il mercato di gennaio sarà di fatto non d’interesse per l’Empoli. Nessuno dei gioielli andrà via e difficilmente ci saranno arrivi per non andare a modificare un qualcosa che di fatto in questo momento funziona più che bene. Le ultime parole, in termini di uscita, sono state spese per Federico Barba direttamente dal Presidente Corsi, andando a mettere in chiaro che il difensore romano, nonostante possa avere mercato ed in questo momento poco spazio in azzurro, non si muoverà da Empoli.   Difficilmente però sarà un mercato con zero uscite. Ci sono alcuni elementi che sono proabilmente sulla lista dei partenti, giocatori che hanno trovato le porte del campo praticamente chiuse con il rischio, per questi, di “buttare” via una stagione che in qualche modo, alla vigilia, gli vedeva invece protagonisti… chi più chi meno. Gli indiziati di questo situazione sono principalmente tre: Ronaldo, Bittante e Camporese.   RONALDOBITTANTE LUCACAMPORESE MICHELEIl primo, con l’investitura di Paredes a nuovo regista, è diventato di fatto il quarto uomo per quella posizione, con possibilità di mettersi in mostra davvero ridotte al lumicino. E pensare che prima dell’arrivo di Maiello era di fatto lui il nuovo Valdifiori, con un’estate cosi cosi per via anche di una condizione che doveva tornare ottimale ma con un processo, almeno vedendo dal di fuori, in crescendo. Ronaldo è giocatore che soprattutto in B ha molti estimatori e club di prima fascia pronti a prenderlo subito per dargli una maglia da titolare nella seconda parte di stagione. La società azzurra potrebbe valutare positivamente questa eventualità per dare minutaggio ad un giocatore di proprietà sul quale si è sempre creduto. Bittante è di fatto rimasto “vittima” del cambio di modulo. Giocatore preso unicamente per fare quel 3-5-2 che in estate sembrava dovesse essere la rivoluzione di Giampaolo con poi però il saggio ritorno al rombo con quindi una difficoltà oggettiva d’impiego se non per tamponare alcune situazioni specifiche nel finale di partita passando proprio al centrocampo a cinque. Avellino, la sua ex squadra, sarebbe pronta a riabbracciarlo per sei mesi per provare assieme a lui la scalata verso il playoff. Camporese è di fatto l’unico elemento in rosa (Dermaku e Cosic a parte) che non ha ancora un minuto di gioco all’attivo, non impiegato nemmeno in occasione della squalifica di Tonelli con il tecnico azzurro a mettere in campo da centrali due mancini. La sua eventuale uscita, proprio da un punto di vista numerico, potrebbe imporre l’Empoli a trovare un’alternativa, almeno che uno dei due citati tra parentesi non possa garantire un minimo di sicurezza in caso di bisogno. Il giocatore pare non felice di questa situazione, rifiutando anche ultimamente di parlare con la stampa che lo avrebbe incalzato sull’argomento.   Potrebbe esserci poi, ma qui entriamo più su una sensazione personale di chi scrive, anche un’attenzione su Piu, attaccante di belle speranze a cui non farebbe male andare a giocare e segnare un po’ di gol come fu per Pucciarelli a suo tempo. Se le condizioni di Levan potessero essere accettabili, con quindi quattro attaccanti di ruolo pronti per essere tutti potenziali titolari, si potrebbe anche fare una valutazione del genere che, lo ribadiamo, farebbe bene al ragazzo ed all’Empoli. Gennaio è alle porte, vedremo quel che succederà.   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy