Mercato Azzurro | Ionita si allontana, Falletti rallenta

Mercato Azzurro | Ionita si allontana, Falletti rallenta

L’Empoli deve guardare con attenzione a due situazioni molto importanti per il mercato in entrata, due situazione che non sono assolutamente tramontate ma che potrebbero rendersi più difficili nella concretizzazione. Partiamo con il centrale di centrocampo, Ionita, il quale sarebbe molto vicino al

Commenta per primo!

ionitaL’Empoli deve guardare con attenzione a due situazioni molto importanti per il mercato in entrata, due situazione che non sono assolutamente tramontate ma che potrebbero rendersi più difficili nella concretizzazione. Partiamo con il centrale di centrocampo, Ionita, il quale sarebbe molto vicino al Cagliari, società che potrebbe essere preferita dall’entourage del giocatore rispetto a quel Napoli che poi lo avrebbe girato in prestito per un anno ad Empoli. Gli esperti di mercato, ma anche alcuni colleghi di Cagliari, confermano il forte interesse per il giocatore che potrebbe aver accettato le condizioni delle squadra rossoblù neopromossa in serie A, anche se non tutto è perduto perchè da Napoli arriva la voce di non aver assolutamente mollato il giocatore.   falletti ternanaMeno complicata, ma più in salita rispetto ad ieri, sembra anche la situazione che porta al trequartista della Ternana, Falletti. L’uruguayano, entrato nell’orbita azzurra dopo l’addio alle speranze di arrivare a Caprari, è seguito anche dal Genoa ed i liguri stanno in questo momento rallentando un qualcosa che sembrava davvero alla stretta finale con il passaggio in prestito alla Ternana di Piu. Il Genoa potrebbe ingolosire maggiormente sia giocatore che club umbro anche se da Terni si continua a sottolineare il buono stato della trattativa con gli azzurri. Ad infittire ancor di più il tutto ci sarebbe un interesse estero che si potrebbe concretizzare addirittura con lo svincolo a zero del giocatore vista una normativa federale che permettere questo.   Due situazioni importanti che andranno monitorate con molta attenzione e che, lo ribadiamo, dobbiamo considerare assolutamente in essere, ma per la quali potrebbe rendersi necessario il preparare un’altro piano parellelo.   Simone Galli

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy